Appuntamenti-Segnalazioni
Competenze dei tecnici non laureati Stampa
ARC-Appuntamenti - segnalazioni
Scritto da A.B. Caldini   

LETTERE AGLI ENTI ED ALLE RAPPRESENTANZE POLITICHE IN MERITO ALLE COMPETENZE DEI TECNICI NON LAUREATI


E’ stata recentemente presentata in Parlamento, su iniziativa dell’onorevole Toto, una nuova proposta di Legge (n.3493) “Disposizioni in materia di competenze professionali dei geometri, dei geometri laureati, dei periti industriali con specializzazione in edilizia e dei periti industriali laureati nelle classi di laurea L-7, L-17, L-21 e L-23 (“lauree” TRIENNALI ndr) nonché di pratica professionale e accesso all’Albo dei geometri” riprendendo il già deprecabile disegno di legge 1865/2009 (della Senatrice Simona Vicari).

Il Consiglio ha deciso di inviare ai Ministeri, al Presidente Antitrust, a tutti gli Ordini d’Italia, alle Presidenze Provinciale e Regionale una lettera di protesta e contestualmente di esortazione a non procedere in tal senso in un settore fondamentale per l’econonomia, a scapito anche dell’immagine della nostra nazione in campo europeo.

La protesta sottolinea il deprecabile tentativo di svilimento del titolo di laurea quinquennale aprendo a soggetti non adeguatamente formati la possibilità di intervento sul territorio, ancor più in un periodo storico in cui, dati alla mano, risulta sempre più determinante, per il bene pubblico, un approccio specializzato in campo architettonico-strutturale e paesaggistico, energetico e urbanistico-ambientale, per la tutela e l’efficace gestione del territorio, anche alla luce dei delicati risvolti sociali ed economici che tali interventi comportano.


Inoltre, nell’ambito dei lavori della Federazione Interregionale Architetti Piemonte e Valle d’Aosta unitamente alla FIOPA-Federazione Interregionale Ordini Ingegneri Piemonte e Valle d’Aosta, il nostro Ordine ha votato a favore di una analoga iniziativa volta a richiamare presso le opportune sedi la Sentenza della Suprema Corte di Cassazione n. 19292 del 07.09.2009 che chiarisce esplicitamente che non rientrano fra le attività di competenza dei geometri - e rientrano invece nella competenza esclusiva dell'architetto e dell'ingegnere:


- il calcolo e la progettazione strutturale degli edifici con struttura in cemento armato nonché la progettazione edilizia e architettonica di costruzioni anche modeste comportanti l'impiego del cemento armato;


- l’assunzione dell’incarico di Responsabile Unico del Procedimento ex art. 10 D.Lgs.163/2006 (posto che il comma 5 richiede un titolo di studio adeguato alla natura dell'intervento da realizzare);


- l’assunzione di incarichi in commissioni di collaudo anche a dipendenti delle P.A. (posto che il comma 2 bis dell'art. 120 del D.Lgs.163/2006 richiede "elevata e specifica qualificazione in riferimento all'oggetto del contratto, alla complessità e all'importo").


Le Federazioni, in qualità di enti che hanno il fine istituzionale di tutela del profilo etico della professione e di salvaguardia dell'interesse pubblico e dei diritti dei cittadini, ricordano inoltre che la legittimità dei titoli edilizi deve sempre essere valutata con riguardo alla situazione di fatto e di diritto esistente al momento della loro adozione e che, sotto questo punto di vista, deve sempre essere verificato da parte delle Pubbliche Amministrazioni il corretto riparto delle competenze tra le diverse categorie di professionisti tecnici.


Esiste quindi una specifica responsabilità delle Pubbliche Amministrazioni ove le stesse, prima di rilasciare un titolo ad aedificandum, non abbiano provveduto a verificare se il progetto proposto sia stato redatto da un tecnico professionista iscritto al relativo albo professionale ed in particolare se il redattore del progetto sia effettivamente abilitato al tipo di opera progettata.

 

PER L’IMPORTANZA DEL TEMA CHIEDIAMO AI COLLEGHI DI PRENDERE VISIONE E PORRE PARTICOLARE ATTENZIONE AGLI ALLEGATI INVIATI:
 
a)   Lettera sulla proposta di legge 3493, competenze geometri, redatta dall’Ordine Architetti P.P.C. di Alessandria;

b)   Lettera competenze geometri redatta dalle Federazioni Interregionali Piemonte e Valle d’Aosta di Architetti e Ingegneri.

 

Per offrirti un'esperienza di navigazione ottimizzata e in linea con le tue preferenze, www.inforestauro.org e i suoi partner utilizzano cookies, anche di terze parti. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento acconsenti al loro impiego in conformità alla nostra Cookie Policy To find out more about the cookies we use and how to delete them, see our privacy policy.

I accept cookies from this site.

EU Cookie Directive Module Information