Google new 2018

   
 

Silvia Fini abita ed opera a Bologna. E' iscritta al Ruolo Periti Esperti di Antiquariato presso la Camera di Commercio in Bologna all'Albo dei Consulenti Tecnici del Giudice presso il Tribunale di Bologna.

 

Ringrazio caldamente la dott.ssa Fini Silvia che ha collaborato con professionalità ed amicizia fornendo il suo prezioso contributo per il servizio di consulenze del nostro sito.

Per i suoi impegni di lavoro questa collaborazione oggi si interrompe nella speranza che continui sotto altre forme.

Alcune delle numerose consulenze fornite dalla dott.ssa Fini rimangono comunque presenti sul nostro sito nella forma " Consulenze Archiviate", che comunque rimangono sempre valide per un consulto e approfondimento.

Il Servizio di Consulenza, continua grazie all'Antiquario KATIA LOI che  prendendo il testimone dalla dott.ssa Fini, curerà il nuovo spazio "L'esperto Risponde"

Home Consulenze archiviate Comò piemontese Luigi XVI
Consulenze archiviate
Comò piemontese Luigi XVI Stampa E-mail
Consulenze - Consulenze Antiquariali
Scritto da Silvia Fini   

Richiesta

Ho ricevuto dai miei genitori il cassettone di cui Vi allego le foto.  A detta dei miei si tratta di un cassettone piemontese del settecento di grande valore.
Le misure sono le seguenti: H=85 L=120 P=55.
Se possibile, oltre a qualche notizia di carattere generale sulla provenienza, gradirei anche una valutazione commerciale.
Grazie, il vostro sito è molto bello ed utile.
In attesa di una vostra gentile risposta 
cordialmente saluto e ringrazio, Corrado

 

Risposta

Egr. sig. Corrado,
si tratta di un mobile di grandissimo pregio e di ottima fattura. E stato  costruito in Piemonte seguento i canoni dello stile Luigi XVI francese,  attorno al 1770-1780. Il piano e dipinto a finto marmo, i fianchi ed i cassetti sono intagliati e dipinti con motivi neoclassici e girali fogliati, cascate di foglie e fiori, amorini alati che giocano con un leone, il tutto racchiuso in una cornice spezzata sempre intagliata e dipinta. Caratteristici dello stile Luigi XVi, sono anche i fiori rotondi posti sulle estremita delle colonne e sui fianchi. I piedi sono a colonne cilindriche scanalate e dipinte. Nulla e lasciato al caso, ogni piccola parte e finemente decorata con un gusto ed una maestria proprie solo di un grande ebanista.
Dargli un valore non e facile, anche perche si tratta di un mobile unico nel suo genere e molto raro come potrebbe essere un dipinto d autore. Se venduto all'asta potrebbe raggiungere anche 10.000-15.000 Euro.Vi faccio quindi i miei complimenti: possedete un mobile di indiscussa eleganza e notevole valore antiquariale.

Cordiali saluti,  Silvia Fini


 

 

 

Visite

mod_vvisit_counterOggi39
mod_vvisit_counterIeri1933
mod_vvisit_counterQuesta settim.3799
mod_vvisit_counterSettim. Preced.12246
mod_vvisit_counterQuesto Mese39406
mod_vvisit_counterMese Preced.54083
mod_vvisit_counterTotale visite6462539

Online : 17
Today: Ott 23, 2019

Per offrirti un'esperienza di navigazione ottimizzata e in linea con le tue preferenze, www.inforestauro.org e i suoi partner utilizzano cookies, anche di terze parti. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento acconsenti al loro impiego in conformità alla nostra Cookie Policy To find out more about the cookies we use and how to delete them, see our privacy policy.

I accept cookies from this site.

EU Cookie Directive Module Information