Google new 2018

piano_2005_27c

Consulenza a cura di Stefano Rogledi

tecnico-accordatore e restauratore.

Invia la tua richiesta di consulenza

Tutti i servizi sono gratuiti

Si avverte che a fronte delle numerose richieste che pervengono, può accadere che non sia possibile dare risposta a tutte.

Ci scusiamo in anticipo.


Stefano Rogledi è anche l'autore de "La storia del Pianoforte"

Home Consulenza Pianoforti Pianoforte "Alois Marschall"
Consulenza Pianoforti
Pianoforte "Alois Marschall" Stampa E-mail
Consulenze - Consulenze per il Pianoforte
Scritto da Stefano Rogledi   

Domanda


Salve, Il mio nome è Eraldo Marazza e vivo a Roma, sono entrato in possesso di un pianoforte che da quanto ho letto in giro dovrebbe essere stato costruito da due delle più importanti case di costruzione viennesi, purtroppo sono completamente ignorante in materia quindi mi rivolgo a voi per avere una stima e informazioni riguardo a questo strumento.

In allegato una foto ma posso volendo inviarvene altre dettagliate se avete delle richieste di inquadrature specifiche.

Grazie e buona giornata

Eraldo

Risposta


Gentile Sig. Eraldo,
il suo pianoforte è di "Alois Marschall", costruttore viennese.
La datazione dovrebbe essere 1870 circa (la foto è molto generica).
L iscrizione che riporta "schule Bosendorfer" è presente in diversi costruttori viennesi di tutto l'800. Era un modo per cercare di "emergere" e differenziarsi dalla folta schiera di fabbriche presenti all'epoca.
Questa però, è solo una citazione. Non si tratta quindi di un "Bosendorfer", il più pregiato dei viennesi appunto.

A questo strumento sono state sostituite le gambe, di stile assolutamente incongruente con il resto dello strumento, in particolare con la pedaliera, di fattezza tipica per quel periodo. Lo stile originale (di cui le allego un esempio) prevedeva forme tonde e lavorate in luogo di quelle quadrate, qui presenti.

La brutale operazione veniva eseguita per 2 motivi: recuperare gambe approppriate per strumenti,magari di pregio, che ne erano sprovvisti (o andate perse-rotte), oppure tentare di "svecchiarne" la linea per commercializzarlo più facilmente nel corso dei primi decenni del 900, decenni investiti dall'ondata di modernismo.
In entrambi i casi si tratta di una pessima abitudine, che toglie tra l'altro tipicità (e valore originale) al pianoforte. La quotazione pertanto, in senso puramente commerciale parlando, non è certamente elevata.
Certamente va conservato con cura, essendo comunque un bell'esempio del passato.
Cordiali saluti,
Stefano Rogledi



 

Vuoi una stima o una valutazione del tuo Pianoforte??

Per questo servizio si prega di allegare alla richiesta immagini della parte interna (meccanica, martelli,caviglie di accordatura) dello strumento, annotando se possibile il numero di matricola ove non evidente in foto. Una fotografia della parte esterna in generale e dei tasti è ugualmente gradita.


Vuoi conoscere l'anno di fabbricazione del tuo Pianoforte??

Questo servizio si rivolge a quanti desiderano conoscere l'anno di fabbricazione di un Pianoforte. Per poter effettuare tale ricerca è necessario indicare in modo preciso la marca (comprese eventuali iscrizioni riguardanti la città sede della fabbrica o altro), e il numero di matricola dello strumento (in genere riportato nella parte interna superiore, impresso sul telaio di ghisa vicino alle caviglie di accordatura, oppure sui fianchi interni sempre nella parte superiore).

ES: "C.BECHSTEIN", Berlin, n° 94573

Invia la tua richiesta di consulenza

Visite

mod_vvisit_counterOggi948
mod_vvisit_counterIeri1860
mod_vvisit_counterQuesta settim.4579
mod_vvisit_counterSettim. Preced.12976
mod_vvisit_counterQuesto Mese27940
mod_vvisit_counterMese Preced.54083
mod_vvisit_counterTotale visite6451073

Online : 34
Today: Ott 16, 2019

Per offrirti un'esperienza di navigazione ottimizzata e in linea con le tue preferenze, www.inforestauro.org e i suoi partner utilizzano cookies, anche di terze parti. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento acconsenti al loro impiego in conformità alla nostra Cookie Policy To find out more about the cookies we use and how to delete them, see our privacy policy.

I accept cookies from this site.

EU Cookie Directive Module Information