Google new 2018

piano_2005_27c

Consulenza a cura di Stefano Rogledi

tecnico-accordatore e restauratore.

Invia la tua richiesta di consulenza

Tutti i servizi sono gratuiti

Si avverte che a fronte delle numerose richieste che pervengono, può accadere che non sia possibile dare risposta a tutte.

Ci scusiamo in anticipo.


Stefano Rogledi è anche l'autore de "La storia del Pianoforte"

Home Consulenza Pianoforti Pianoforte Boisselot
Consulenza Pianoforti
Pianoforte Boisselot Stampa E-mail
Consulenze - Consulenze per il Pianoforte
Scritto da Stefano Rogledi   

Domanda



Salve,
ho recuperato un boisselot che stava per essere buttato.
Volevo sapere la data di fabbricazione e con quanti euro può essere restaurato (accordatura e pesatura tasti)
Tenga presente che sono un pianista amatoriale.

Grazie per l'attenzione





Risposta


Gentile Renato,

questo strumento è databile anni 1880 circa.

A mio avviso, purtroppo, non conviene spendere nemmeno 1 euro per questo pianoforte, anche se grazioso nella realizzazione estetica.

Tecnicamente infatti è inesorabilmente obsoleto e non reggerebbe alcun intervento, seppur con la massima perizia e attenzione.

Mi spiego:
l impostazione progettuale regala performance meccaniche e timbriche sconcertanti, com è normale che sia in questi pianoforti.
Quindi avremmo l'iniziale dilemma dell'accordatura, con la rottura sistematica di molte corde.
Questo "telaio" è molto sensibile alle variazioni di  trazione quindi, ad ogni rottura di una corda e successiva installazione della nuova, avremmo scompensi terribili nella stabilità dell'accordatura.
Non è mai finita...

Parte meccanica e martelli sarebbero poi fonte di rottura e malfunzionamenti vari non appena si procederebbe ad un utilizzo, anche se blando (una macchina vetusta si guasta in strada, mai in garage..)
Si ricorrerebbe quindi ad una serie infinita di riparzioni (sperando nella reperibilità dei pezzi di ricambio..ardua)

Alla fine (o all'inizio) di tutte queste peripezie si verrebbe a spendere una cifra assolutamente spropositata in rapporto allo strumento.
Un sistema per eludere e risolvere tutto ciò sarebbe un restauro integrale da cima a fondo, in questo caso sconsigliato nel modo più assoluto (una follia a mio parere).

Una precisazione importante: questi strumenti, per molti motivi, hanno una pesatura dei tasti molto leggera. é giusto che sia così.
NON SI DEVE MAI aggiungere peso ai tasti su uno strumento storico (e io aggiungo nemmeno a uno recente
Sarebbe come pensare di aggiungere peso a un fortepiano... Le motivazioni sono molte e di ordine cinetico-meccanico (la meccanica si rompe , oltrechè prassi filologicamente errata.

Un cordiale saluto,
Stefano Rogledi 

 

Vuoi una stima o una valutazione del tuo Pianoforte??

Per questo servizio si prega di allegare alla richiesta immagini della parte interna (meccanica, martelli,caviglie di accordatura) dello strumento, annotando se possibile il numero di matricola ove non evidente in foto. Una fotografia della parte esterna in generale e dei tasti è ugualmente gradita.


Vuoi conoscere l'anno di fabbricazione del tuo Pianoforte??

Questo servizio si rivolge a quanti desiderano conoscere l'anno di fabbricazione di un Pianoforte. Per poter effettuare tale ricerca è necessario indicare in modo preciso la marca (comprese eventuali iscrizioni riguardanti la città sede della fabbrica o altro), e il numero di matricola dello strumento (in genere riportato nella parte interna superiore, impresso sul telaio di ghisa vicino alle caviglie di accordatura, oppure sui fianchi interni sempre nella parte superiore).

ES: "C.BECHSTEIN", Berlin, n° 94573

Invia la tua richiesta di consulenza

Visite

mod_vvisit_counterOggi588
mod_vvisit_counterIeri1626
mod_vvisit_counterQuesta settim.4030
mod_vvisit_counterSettim. Preced.11530
mod_vvisit_counterQuesto Mese26554
mod_vvisit_counterMese Preced.50024
mod_vvisit_counterTotale visite6294413

Online : 24
Today: Lug 17, 2019

Per offrirti un'esperienza di navigazione ottimizzata e in linea con le tue preferenze, www.inforestauro.org e i suoi partner utilizzano cookies, anche di terze parti. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento acconsenti al loro impiego in conformità alla nostra Cookie Policy To find out more about the cookies we use and how to delete them, see our privacy policy.

I accept cookies from this site.

EU Cookie Directive Module Information