Google new 2018

Gli Attrezzi
Corso di Intaglio - Gli attrezzi Stampa E-mail
Il Mobile - Tecniche decorative
Scritto da Ornella Cretaz   
Indice
Corso di Intaglio - Gli attrezzi
Bulini e punzoni e affilatura

Fonte: I testi sono tratti dal sito di Ornella Crétaz www.intaglionline.it

***

Nelle pagine che seguono sono descritti gli utensili usati per l'intaglio su legno.

Coltelli : Quali sono e come impugnarli correttamente
Scalpelli e Sgorbie:  Descrizione degli scalpelli e sgorbie loro utilizzo nell'intaglio del legno
Punzoni
Affilatura :
Vi insegna ad affilare gli utensili


I Coltelli


L'attrezzo più usato dall'intagliatore a tacche è il coltello, che dev'essere ben affilato e deve tagliare soprattutto in punta; il manico , solitamente di legno, deve essere solido e ben impugnabile. Il manico, di legno duro, in alcuni casi è sagomato a punta nella parte opposta alla lama, per poter lisciare i solchi eseguiti.


Nelle foto che seguono sono evidenziati alcuni modi per impugnare correttamente il coltello in funzione dell'uso che se ne deve fare.

   
   

Gli Scalpelli e Sgorbie


Gli intagli floreali e gotici vanno fatti con uno scalpello o una sgorbia.


Scalpello. È uno strumento composto da un manico in legno e una lama molto tagliente in acciaio temperato. Questa va appoggiata obliquamente (o perpendicolarmente) sul legno tenendo l'attrezzo con la mano sinistra, mentre con la destra si maneggia un mazzuolo di legno picchiandolo sull'estremità superiore del manico. Lo scalpello si può anche impugnare con le due mani, premendolo sul legno e asportandone piccoli frammenti. È importante che durante il lavoro il pezzo di legno sia saldamente fissato al tavolo con dei morsetti, perchè se si sposta, o se lo scalpello scappa di mano, si corre il rischio di farsi male seriamente. Bisogna fare la massima attenzione nel maneggiare questo attrezzo e non tenerlo mai rivolto con la lama verso il corpo: basta un falso movimento per trasformare lo scalpello in un'arma molto pericolosa.

Sgorbia. È un piccolo scalpello con lama sagomata a sezione curva, che serve per fare scanalature e raccordi curvi. A differenza dello scalpello, questo attrezzo non si percuote sul legno col mazzuolo, ma con colpetti leggeri dati con il palmo della mano. Bisogna usarlo con delicatezza, cercando sempre di seguire la direzione delle fibre.
Per iniziare un lavoro di scalpello, si deve innanzitutto segnare con la matita da falegname i contorni dell'intaglio da fare, poi dare dei colpetti , asportando piccoli pezzi di legno per volta. In tal modo si praticano tanti minuscoli intagli sulla zona da asportare e, successivamente, si ricomincia da capo, posizionando lo scalpello in senso perpendicolare alle intaccature già fatte. Bisogna poi procedere con colpetti leggeri, fino ad arrivare alla profondità desiderata.

Di seguito e riportata la foto di una sgorbia e la tabella con in evidenza il profilo di taglio corrispondente ai tipi.

Tipo Profilo Tipo Profilo

8/4 Pfeil

7/6 Pfeil
8/7 Pfeil 8/10 Pfeil
8/13 Pfeil 11/4 Pfeil

5/5 Pfeil

3F/8 Pfeil

12/4 Pfeil 6/2 Stubai
12/6 Pfeil 4/12 Stubai
12/8 Pfeil 4/16 Stubai


Di seguito sono riportati i profili di taglio disponibili

***

OrnellaCretaz

I testi sono tratti dal sito di Ornella Crétaz www.intaglionline.it

Ornella Crétaz nasce ad Aosta il 28 gennaio 1962 la sua carriera d'artista nasce nel novembre 1999 con i corsi della scuola d'intagliotenuti dal Mastro d'Arte Giuseppe Binel di Aosta

Intaglio a punta di coltello, floreale e gotico do Ornella Crétaz

Ornella Cretàz ha anche scritto un libro sulla tecnica dell'intaglio.

Titolo: Intaglio a punta di coltello, floreale e gotico.

Editore: Musumeci Comunicazione

ISBN: 8870328635

Acquista il libro



 

Visite

mod_vvisit_counterOggi191
mod_vvisit_counterIeri1383
mod_vvisit_counterQuesta settim.1574
mod_vvisit_counterSettim. Preced.10886
mod_vvisit_counterQuesto Mese34984
mod_vvisit_counterMese Preced.50024
mod_vvisit_counterTotale visite6302843

Online : 20
Today: Lug 23, 2019

Per offrirti un'esperienza di navigazione ottimizzata e in linea con le tue preferenze, www.inforestauro.org e i suoi partner utilizzano cookies, anche di terze parti. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento acconsenti al loro impiego in conformità alla nostra Cookie Policy To find out more about the cookies we use and how to delete them, see our privacy policy.

I accept cookies from this site.

EU Cookie Directive Module Information