Home Decreti Legge Decreto Legge DLgs 368/1998
Decreti Legge
Decreto Legge DLgs 368/1998 Stampa E-mail
Architettura - Decreti Legge
Scritto da A.B. Caldini   

pdf_button Decreto Legislativo 20 Ottobre 1998, N.368


Istituzione del Ministero per i beni e le attività culturali, a norma dell'articolo 11 della L. 15
marzo 1997, n. 59. G.U. 26 ottobre 1998, n. 250.

I Primi articoli del decreto

art. 1 Istituzione del Ministero per i beni e le attività culturali.

1. Nel quadro delle finalità indicate dall'articolo 9 della Costituzione e dall'articolo 128 del
Trattato istitutivo della Comunità europea, è istituito il Ministero per i beni e le attività
culturali, di seguito denominato Ministero. Il Ministero provvede, secondo quanto previsto
dal decreto legislativo 31 marzo 1998, n. 112, e dalle disposizioni del presente decreto, alla
tutela, gestione e valorizzazione dei beni culturali e ambientali e alla promozione delle
attività culturali. Nell'esercizio di tali funzioni il Ministero privilegia il metodo della
programmazione; favorisce la cooperazione con le regioni e gli enti locali, con le
amministrazioni pubbliche, con i privati e con le organizzazioni di volontariato. Opera per la
massima fruizione dei beni culturali e ambientali, per la più ampia promozione delle attività
culturali garantendone il pluralismo e l'equilibrato sviluppo in relazione alle diverse aree
territoriali e ai diversi settori.
2. Ai fini del presente decreto valgono le definizioni di cui all'articolo 148 del decreto
legislativo 31 marzo 1998, n. 112.


art. 2 Attribuzioni del Ministero.


1. Al Ministero sono devolute:


a) le attribuzioni spettanti al Ministero per i beni culturali e ambientali, salve quelle di
competenza delle regioni anche a statuto speciale, delle province autonome e degli enti locali
ai sensi della legislazione vigente;
b) le attribuzioni in materia di spettacolo, di sport e di impiantistica sportiva spettanti alla
Presidenza del Consiglio dei Ministri ai sensi dell'articolo 2 del decreto-legge 29 marzo 1995,
n. 97, convertito, con modificazioni, dalla legge 30 maggio 1995, n. 203, e di cui agli articoli
156 e 157 del decreto legislativo 31 marzo 1998, n. 112.


2. Il Ministero esercita, in particolare, le funzioni amministrative statali nelle seguenti
materie
:


a) tutela, gestione e valorizzazione dei beni culturali e dei beni ambientali;
b) promozione delle attività culturali in tutte le loro manifestazioni con riferimento
particolare alle attività teatrali, musicali, cinematografiche, alla danza e ad altre forme di
spettacolo, inclusi i circhi e spettacoli viaggianti, alla fotografia, alle arti plastiche e
figurative, al design industriale;
c) promozione del libro, della lettura e delle attività editoriali di elevato valore culturale;
sviluppo dei servizi bibliografici e bibliotecari nazionali;
d) promozione della cultura urbanistica e architettonica, inclusa l'ideazione e, d'intesa con le
amministrazioni competenti, la progettazione di opere di rilevante interesse architettonico
destinate ad attività culturali;
e) studio, ricerca, innovazione e alta formazione nelle materie di competenza, anche mediante
sostegno delle attività degli istituti culturali;
f) diffusione dell'arte e della cultura italiana all'estero, salve le attribuzioni del Ministero degli
affari esteri e d'intesa con lo stesso;
g) vigilanza sul CONI e sull'Istituto per il credito sportivo.


3. Sono trasferiti al Ministero:


a) gli uffici del Ministero per i beni culturali e ambientali;
b) il dipartimento dello spettacolo, l'ufficio per i rapporti con gli organismi sportivi, la
ripartizione dell'impiantistica sportiva, tutti presso la Presidenza del Consiglio dei Ministri.

 

Visite

mod_vvisit_counterOggi25
mod_vvisit_counterIeri1939
mod_vvisit_counterQuesta settim.9261
mod_vvisit_counterSettim. Preced.12976
mod_vvisit_counterQuesto Mese32622
mod_vvisit_counterMese Preced.54083
mod_vvisit_counterTotale visite6455755

Online : 23
Today: Ott 19, 2019

Per offrirti un'esperienza di navigazione ottimizzata e in linea con le tue preferenze, www.inforestauro.org e i suoi partner utilizzano cookies, anche di terze parti. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento acconsenti al loro impiego in conformità alla nostra Cookie Policy To find out more about the cookies we use and how to delete them, see our privacy policy.

I accept cookies from this site.

EU Cookie Directive Module Information