Home Formazione Atti del Convegno Calce 2009
Formazione
Atti del Convegno Calce 2009 Stampa E-mail
Architettura - Formazione
Scritto da A.B. Caldini   
Indice
Atti del Convegno Calce 2009
Per un censimento delle Fornaci da Calce ...
Pietre da Calcina ...
La nuova calce storica di Palizzi ...
La produzione di calce nella campagna romana ...
Malte a base di calce aerea ...
L'uso del caolino come addittivo ...
L'idraulicità nelle malte antiche ...
Diferencias en las cales ....
La datazione delle malte ...
Carta tematica della produzione calce ...
Comportamento di malte a base di calce ...
Dalle malte romane ai bioleganti ...
Malte a base di calce ....
Studio comparato tra trattamenti ...
Applicazione di malte a base di calce ...
Fra archeologia, empiria e scenza ...
Le fornaci per la produzione della calce ...
Il progetto colore ...
Le cave di Visone ...
Archeologia dell'edilizia storica ...
I leganti dell'edilizia storica ...
Le fornaci per la produzione ...
L'oro bianco di Cogoleto ...
Calchere a fuoco intermittente ...


PER UNA CARTA TEMATICA DELLA PRODUZIONE DELLA CALCE: UN ESEMPIO DAL TERRITORIO AQUILANO


Giovanna PETRELLA


Dipartimento di Storia e Metodologie Comparate - Universita degli Studi dell'Aquila giovannapetrella@yahoo.it

***


La ricerca di Dottorato "De calcariis faciendis. La produzione e l'uso della calce", condotta dalla sottoscritta ha permesso di ricostruire le modalita di produzione, i prezzi, il commercio della calce nel territorio aquilano dal XIV secolo fino ai nostri giorni.
Partendo dallo studio di alcuni impianti di produzione della calce, rinvenuti con le campagne di
scavo svolte all'Aquila e nel territorio aquilano (L'Aquila, Basilica di Collemaggio, S. Potito di
Ovindoli-AQ), Piana S. Marco e Castel del Monte-AQ) dalla Cattedra di Archeologia Medievale
dell'Universita dell'Aquila, sulla base di un censimento in ambito nazionale delle strutture
produttive scavate in Italia e della rilettura in chiave archeologica della Trattatistica, le calcare
sono state analizzate grazie all'utilizzo di una scheda per la raccolta dei dati e alla compilazione di un matrix appositamente "modellato" per lo studio della produzione della calce.
La ricerca storica si e focalizzata su alcuni cantieri edili con l'intento di disegnare un quadro della produzione della calce e di verificare i dati archeologici anche grazie allo spoglio delle fonti a disposizione, quali atti notarili di compravendita di materiali, di affitto di terreni, testamenti, ecc. che hanno permesso di confermare che la zona di approvvigionamento della pietra da calce è stata sin dal XIV secolo l'area occidentale della periferia della citta.
Anche le ricognizioni sul territorio hanno confermato questo orientamento con lo studio, a carattere piu prettamente etnoarcheologico, delle fornaci ancora individuabili sul territorio. Esse sono state indagate sia dal punto di vista della loro morfologia, sia dal punto di vista del funzionamento, dei materiali prodotti e dal punto di vista della tecnologia produttiva.
Il variegato palinsesto di dati raccolti costituisce la base per una Carta tematica della produzione della calce nella quale sono riportate le fornaci indagate stratigraficamente, quelle censite attraverso la ricognizione sul territorio e quelle documentate su base archivistica, le cave di estrazione del materiale note dalle fonti e quelle ancora visibili, i toponimi riconducibili alla produzione della calce e alla materia prima utilizzata.
Dalla lettura della carta si evince la "vocazione" in prospettiva diacronica della Conca Aquilana e in particolar modo della zona a Ovest della citta, particolarmente interessata dalla produzione della calce dal XIV secolo fino ai nostri giorni.


Giovanna Petrella, Dottore di Ricerca e Assegnista di Ricerca in Archeologia Medievale (Universita degli Studi dell'Aquila), presenta un profilo scientifico orientato prevalentemente all'archeologia della produzione. I suoi studi si basano sullo studio dei processi tecnologici relativi alle produzioni artigianali, alla luce degli scavi di siti produttivi e della lettura della trattatistica.

Le ricerche effettuate da Giovanna Petrella sono basate sull'interpretazione delle stratigrafie, affrontate con metodologie filologicostratigrafiche e multidisciplinari proprie in particolare dell'Archeologia Medievale e alla luce delle prassi codificate dai testi, siano essi trattati o fondi archivistici. Gli interessi scientifici spaziano dalla produzione della campane, a quella della calce e dei mattoni, e alle attivita artigianali svolte all'Aquila tra il Medioevo e l'Età Moderna. Gli interessi si focalizzano anche sulle problematiche della gestione e dello sfruttamento dell'acqua per le produzioni artigianali e sulla tecnologia applicata. Sono risultate fondamentali la partecipazione a Convegni di Archeologia Medievale, alle numerose campagne di scavo archeologico durante le quali ha preso parte in prima persona alle indagini archeologiche e allo studio dei materiali. Dal 2008 è referente dell'Abruzzo per il censimento nazionale delle fornaci da calce promosso dall'Associazione Forum Italiano Calce.

pdf_button scarica gli abstract degli atti del convegno



 

Visite

mod_vvisit_counterOggi76
mod_vvisit_counterIeri1882
mod_vvisit_counterQuesta settim.1958
mod_vvisit_counterSettim. Preced.12906
mod_vvisit_counterQuesto Mese20330
mod_vvisit_counterMese Preced.55048
mod_vvisit_counterTotale visite6498511

Online : 27
Today: Nov 12, 2019

Per offrirti un'esperienza di navigazione ottimizzata e in linea con le tue preferenze, www.inforestauro.org e i suoi partner utilizzano cookies, anche di terze parti. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento acconsenti al loro impiego in conformità alla nostra Cookie Policy To find out more about the cookies we use and how to delete them, see our privacy policy.

I accept cookies from this site.

EU Cookie Directive Module Information