Benvenuto! Accedi o registrati.
22 Novembre 2019, 11:02:31 pm

Accesso con nome utente, password e durata della sessione
Ricerca:     Ricerca avanzata

E' attivo il servizio di Consulenza antiquariale "L'esperto Risponde" offerto dall'antiquario Katia Loi
15289 Messaggi in 2289 Discussioni da 1160 utenti
Ultimo utente: Fabio
* Indice Aiuto Ricerca Accedi Registrati
  Visualizza messaggi
Pagine: 1 2 [3] 4
31  Il Restauro del Mobile Antico / Arte del Restauro / Re: Aiutooooo il tavolo rovinato dal mollettone inserito:: 09 Febbraio 2010, 03:16:33 pm
Scusa pierpaolo se diluisco la cera al 50 % con l essenza di trementina e la stessa cosa di diluirla con l acquaragia che vantaggi ha o svantaggi tu come preferisci fare
Il linfo lo si diluisce con l acquaragia se lo si diluisce con la trementina cosa cambia.
Nel linfocera aggiungi anche un po di linfo e viceversa
32  Il Restauro del Mobile Antico / Arte del Restauro / Re: oleofenolica e olioresinosa inserito:: 09 Febbraio 2010, 02:45:49 pm
Grazie mille sei una persona straordinaria
33  Il Restauro del Mobile Antico / Arte del Restauro / Re: oleofenolica e olioresinosa inserito:: 08 Febbraio 2010, 05:01:49 pm
Grazie mille grazie mille.
La prima mano va dilutita al 50%
la seconda va data sempe diluita o pura
es su un metro quadrato di legno vanno date 250 grammi di linfo in tutto
34  Il Restauro del Mobile Antico / Arte del Restauro / Re: oleofenolica e olioresinosa inserito:: 06 Febbraio 2010, 12:30:19 pm
Grazie mille .
volevo chiederti il linfo va dato con il pennello e poi togliere le eccedenze con uno staccio di cotone o con altro
35  Il Restauro del Mobile Antico / Arte del Restauro / Re: oleofenolica e olioresinosa inserito:: 04 Febbraio 2010, 05:12:13 pm
Sei il top gun restauratore .
Volevo chiederti ma il linfo è trasparente o coem le vernici olioresinose per barche.
36  Il Restauro del Mobile Antico / Arte del Restauro / Re: oleofenolica e olioresinosa inserito:: 03 Febbraio 2010, 07:19:29 pm
Grazie mille .
Sai chiedo queste cose perchè fino ad oggi ho lavorato nel modo industriale con carta vetrata delle migliori sul mercato con procedimenti industriali per capirci ma da un po di tempo sto amando il legno e ancora di più su come ne parli come lo rispetti e voglio farlo anche io lavorare come lavoravano gli antichi mi è sempre piaciuto ritornare alle origini allora mi trovo spaesato e chiedo .
Spagliettare significa passare la lana di acciaio su ogni mano anche quando il legno e grezzo cioè nudo.
Dimenticavo Quando si dà lultima mano  si vule rimanere con la olioresina si devono togliere l eccedenze
e se si vuole passare la cera dopo la mano di olioresina questultima si deve pagliettare o no

37  Il Restauro del Mobile Antico / Arte del Restauro / Re: LO stucco del colore giusto inserito:: 02 Febbraio 2010, 07:41:34 pm
Preferite stuccare prima con i dovuti accorgimenti e poi dare la tinta cioè il colore e poi finire
oppure dare la tinta fare una passata di linfo stuccare e finire .
38  Il Restauro del Mobile Antico / Arte del Restauro / Re: oleofenolica e olioresinosa inserito:: 02 Febbraio 2010, 06:50:06 pm
Grazie mille .
Volevo chiederti che resina useresti per un imbarcazione ovviamente di maggior durata e bellezza sai che i propietari vogliono vedere il lucido.
Quelle con più resina erano più filmanti e brillanti, ma più delicate, per delicate intendi meno durata se si bisogna scartarle sai per le imbarcazioni le vernici sono molto brillanti ho notato che sfogliano significa che hanno più resina
39  Il Restauro del Mobile Antico / Arte del Restauro / oleofenolica e olioresinosa inserito:: 02 Febbraio 2010, 12:03:20 am
Salve a tutti sentendo parlare di olioresina nel forum per il restauro mi venne una tale curiosità di provare di sapere come era fatta un olioresina e di appliccarla  insomma il prodotto ma poi si è accesa la lampadina pensai fra me ma mica gia lo appliccata l olioresina e ovvio per il restauro no ma per le barche si , andai nella scaffalatura e la trovai era la vernice (flatting scritto sulla confezione ) che ho usato e uso per le barche ma in effetti  è un olioresina studiata per le imbarcazioni La uso da tanto tempo perchè ho notato le ottime caratteristiche ma non sapevo della sua importanza e usata per il restauro.
Volevo chiedere l olioresinosa o olioresina la conosciamo che ne  pensate dell 'oliofenolica perchè l azienda le produce entrambi e afferma che l oliofenolica e superiore io non ne sarei convinto .
Sapete perchè sono una persona che piace sperimentare è data la mia giovane èta  ho sperimentato vernici di tutti i tipi ogni volta che usciva un prodotto nuovo lo sperimentavo anche le ultime all acqua dicevano duravano di più da me qua a sud hanno fatto una brutta fine è durata pochissimo nemmeno un anno .
Con L applicazzione dell olioresina il restauro per me è diventato più facile .
In ultimo ringrazio tutti voi del forum per il lavoro che fate e le preziosissime informazioni che date ed è un monito per noi generazioni future di non perdere le tradizioni e di eseguire i lavori ad opera d 'arte .
40  Il Restauro del Mobile Antico / Arte del Restauro / Re: LO stucco del colore giusto inserito:: 14 Dicembre 2009, 12:55:24 pm
Buon Natale e anno muovo anche a te
41  Il Restauro del Mobile Antico / Arte del Restauro / Re: LO stucco del colore giusto inserito:: 13 Dicembre 2009, 05:56:54 pm
Io ti ringrazio dei tuoi consigli io ho sentito bene per mettere le striscette si sa è un lavoro fatto bene se dovevo decidere io ma sai qui da me si dice attac u ciuccio dove dice il padrone credo che si capisce .,e ho optato per uno stucco a cera perchè non devo perdere tempo  .Anche per me e come pane ma io ho imparato solo sono un auto didatta da me non ci sono maestri del legno o di restauro o botteghe come da voi .IO glia ttrezzi me li sono dovuti costruire sia per il legno che per lo stucco veneziano .Sul legno ho chiesto un consiglio a voi maestri se cera qualcosa di meglio e fare un lavoro piu preciso si sa che nelle spaccate si mettono i pezzi di legno basta comprare i libri si sa come si fa lo stucco e il colore si deve perdere un po di tempo la prima volta facendo delle prove era per avere un consiglio piu preciso senza che perdessi tempo .Io lo stucco veneziano lo imparato da solo a farlo e sono fiero perchè mi posso dire un maestro di precisione  in questa arte sono di una precisione assurda  .
Scusatemi se ho chiesto.
Io avevo chiesto per lo stucco a cera come si accostava il colore
Scusatemi .
Io il sito dove mi sono registrato lo conosco dal 2004 ma mai mi sono registrato per non chiedere nulla perchè penso che se uno vuole imparare lo puo far e benissimo da solo con determinazione lo fatto registrandomi per scambiare pareri non per essere imboccato col cucchiarino il lavoro lo conosco molto bene
Come si dice sbagliando si impara .
Avevo chiesto un parere di diverse tecnche non di insegnarmi il lavoro perchè non ci vuole la laurea per fare lo stucco o un restauro
42  Il Restauro del Mobile Antico / Arte del Restauro / Re: LO stucco del colore giusto inserito:: 12 Dicembre 2009, 08:13:08 pm
Ho scelto lo stucco a cera .

(non sempre un buon restauro coincide con una perfetta mimetizzazione delle riparazioni.) Come mai , non riesco a comprenderti scusami fammi un esempio sono lieto  di ascoltarti.SE non si ha una perfetta mimetizzazione cosa devo dire al cliente .
Sinceramente se il portone sarebbe stato il mio come mi state insegnando; ho cambiato veduta delle cose; il nero le piccole spaccature cioè diffetti per alcun io li avrei fatti diventare pregio come rimanendoli ,così il portone avrebbe  dimostrato tutti e 20 gli anni e sarebbe piu naturale come una donna senza trucco ,insomma sarebbe vero
Grazie mille per i tuoi consigli Pierpaolo.
43   Le Bacheche di Restauro / Materiali, Attrezzature, Prodotti e Servizi per il Restauro / Re: ammoniaca inserito:: 11 Dicembre 2009, 08:19:35 pm
Grazie mille.
44  Il Restauro del Mobile Antico / Arte del Restauro / Re: Auguri a tutti !!! inserito:: 11 Dicembre 2009, 08:15:30 pm
AUGURI a tutti
45  Il Restauro del Mobile Antico / Arte del Restauro / Re: LO stucco del colore giusto inserito:: 11 Dicembre 2009, 08:14:36 pm
Grazie a tutti .
Ho optato per lo stucco perchè con le spinette si sale di prezzo capitemi.
Ho dato un colore castagno ora come faccio a fare lo stucco uguale alla tinta del portone  cioè qual è la prassi per potermi avvicinare il più possibile ; o faccio uno stucco più scuro.
Una mia curiosità essendo che siete restauratori come si fa a non fare notoare lo stucco su un mobile o pezzi di legno incollati soprattutto su piani di mobili o porte.
Io credo che la bravura di un restauratore sia questa perchè a passare mordenti spagliettare passare la gomma lacca o il linfo non sia difficile dopo un po di pratica .Credo che la bravura sia non far notare i pezzi aggiunti e lo stucco
Pagine: 1 2 [3] 4
Powered by MySQL Powered by PHP Powered by SMF 1.1.5 | SMF © 2006-2008, Simple Machines LLC XHTML 1.0 valido! CSS valido!