Benvenuto! Accedi o registrati.
19 Settembre 2019, 02:50:03 am

Accesso con nome utente, password e durata della sessione
Ricerca:     Ricerca avanzata

E' attivo il servizio di Consulenza antiquariale "L'esperto Risponde" offerto dall'antiquario Katia Loi
15289 Messaggi in 2289 Discussioni da 1160 utenti
Ultimo utente: Fabio
* Indice Aiuto Ricerca Accedi Registrati
+  www.inforestauro.org
|-+  Il Restauro del Mobile Antico
| |-+  Arte del Restauro (Moderatori: Giuseppe, aporia, Tullio)
| | |-+  Segue colorazione all'anilina
« precedente successivo »
Pagine: [1] Stampa
Autore Discussione: Segue colorazione all'anilina  (Letto 4791 volte)
Utente non iscritto
« inserito:: 27 Settembre 2004, 12:37:05 pm »

Ciao. Ti avevo scritto qualche giorno fa circa quel letto che avevo colorato troppo scuro. Ho cercato di seguire le tue indicazioni ma:
1° non ho trovato l'acqua ossigenata a 120 volumi, vorrei sapere dov'è possibile reperirla
2° ho quindi proceduto alla carteggiatura riportando la colorazione naturale ma purtroppo, come dicevi, togliendo la patina.Ora mi sono fatta sentire come mi suggerivi per sapere com'è ora più opportuno procedere.
Ti ringrazio per i consigli che mi hai dato e seguirò le tue indicazioni.
Tieni conto che non ho esperienza.
Grazie.
Ciao
Registrato
Giuseppe
Global Moderator
Sr. Member
*****
Messaggi: 479


Mostra profilo WWW
« Risposta #1 inserito:: 27 Settembre 2004, 01:37:03 pm »

Ciao,
io sono riuscito a recuperare l'acqua ossigeneata a 130 volumi in farmacia.
Ora potresti procedere nel seguente modo al fine di ottenere la giusta colorazione senza incappare ancora in problemi irreversibili.
Prima di tutto assicurati di aver ottenuto una carteggiato uniformemente e finemente (con carta gradazione almeno 280) il letto.Meglio ancora se passi una spugna appena umida e lasci asciugare al fine di fare alzare il "pelo" e poi passa con carta 280.
A questo punto dai almeno due o tremani di gommalacca naturale allo scopo di formare una protezione alla gommalacca colorata che userai dopo. Infatti, dopo aver fatto asciugare bene la seconda mano di gommalacca naturale, passa una mano di gommalacca colorata con anilina. Cerca di colorarla leggermente. Una volta sciutta verifica il colore: se troppo chiara, aggiungi pochissima anilina e poi ripassa un'altra mano.Considera che anche  a parità di colore ogni mano scurirà la superficie.
Dopo due o tre aggiustamenti del colore della gommalacca, dovresti avere ottenuito un buon risultato. A questo punto spaglietta finemente tutto e ripassa ancora una mano di gommalacca.Quando avrai ottenuto finalmente il colore che ti soddisfa e che meglio si addice al letto in castagno, spaglietta per l'ultima volta e finisci con cera.
Buon lavoro. Fammi sapere se sono stato chiaro e il risultato che otterrai
PS. Avendo passato due mani di gommalacca naturale si eviterà l'assorbimento delle fibre del colore,pertanto in caso di eventuali errori, sarà sufficiente sverniciare.

Ciao

Saluti, Giuseppe
Registrato
Utente non iscritto
« Risposta #2 inserito:: 27 Settembre 2004, 02:00:39 pm »

Ciao,
volevo solo dire che io l'acqua ossigenata a 130 volumi la compro in un colorificio dove sicuramente costa meno che in farmacia.
A questo punto della tua lavorazione però non capisco a cosa ti possa servire l'acqua ossigenata in quanto dovresti procedere con il colore, gommalacca, cera, ecc. ecc.
Ancora ciao e buon lavoro.

Ruggiero
Registrato
Utente non iscritto
« Risposta #3 inserito:: 27 Settembre 2004, 02:31:40 pm »

quote:
Originally posted by Ruggiero

Ciao,
volevo solo dire che io l'acqua ossigenata a 130 volumi la compro in un colorificio dove sicuramente costa meno che in farmacia.
A questo punto della tua lavorazione però non capisco a cosa ti possa servire l'acqua ossigenata in quanto dovresti procedere con il colore, gommalacca, cera, ecc. ecc.
Ancora ciao e buon lavoro.

Ruggiero


Ciao, grazie per il suggerimento, volevo solo dirti che chiedevo dove comprare l'acqua ossigenata perchè mi era stata consigliata per riportare il letto al suo colore iniziale. vedi il mio messaggio precedente, colorazione all'anilina. Ora ovviamente non mi serve più però chiedevo per una prossima volta.
Grazie.
CIao
Registrato
Utente non iscritto
« Risposta #4 inserito:: 27 Settembre 2004, 02:36:15 pm »

quote:
Originally posted by Giuseppe

Ciao,
io sono riuscito a recuperare l'acqua ossigeneata a 130 volumi in farmacia.
Ora potresti procedere nel seguente modo al fine di ottenere la giusta colorazione senza incappare ancora in problemi irreversibili.
Prima di tutto assicurati di aver ottenuto una carteggiato uniformemente e finemente (con carta gradazione almeno 280) il letto.Meglio ancora se passi una spugna appena umida e lasci asciugare al fine di fare alzare il "pelo" e poi passa con carta 280.
A questo punto dai almeno due o tremani di gommalacca naturale allo scopo di formare una protezione alla gommalacca colorata che userai dopo. Infatti, dopo aver fatto asciugare bene la seconda mano di gommalacca naturale, passa una mano di gommalacca colorata con anilina. Cerca di colorarla leggermente. Una volta sciutta verifica il colore: se troppo chiara, aggiungi pochissima anilina e poi ripassa un'altra mano.Considera che anche  a parità di colore ogni mano scurirà la superficie.
Dopo due o tre aggiustamenti del colore della gommalacca, dovresti avere ottenuito un buon risultato. A questo punto spaglietta finemente tutto e ripassa ancora una mano di gommalacca.Quando avrai ottenuto finalmente il colore che ti soddisfa e che meglio si addice al letto in castagno, spaglietta per l'ultima volta e finisci con cera.
Buon lavoro. Fammi sapere se sono stato chiaro e il risultato che otterrai
PS. Avendo passato due mani di gommalacca naturale si eviterà l'assorbimento delle fibre del colore,pertanto in caso di eventuali errori, sarà sufficiente sverniciare.

Ciao

Saluti, Giuseppe


Grazie giuseppe, volevo dei chiarimenti prima di fare altri danni:
immagino di comprare anilina all'alcol, che tinta?
La quantità come la dovrò dosare?
Posso aggiugerla alla gommalacca naturale che ho già, diluita 100 gr. in un litro di alcol?
Le mani di gomalacca sono da dare tuttwe a tampone? sia le prime al naturale che quelle successive con l'anilina?
Un'ultima domanda, mi consigli di dare la cera, posso scegliere se lasciare la finitura a gommalacca?
Grazie e ciao
Registrato
Giuseppe
Global Moderator
Sr. Member
*****
Messaggi: 479


Mostra profilo WWW
« Risposta #5 inserito:: 27 Settembre 2004, 03:26:10 pm »

L'anilina da comprare è all'alcool.
Come colore potresti comprare noce e mogano. Il color noce potrebbe avere sfumature troppo scure che il mogano attenuerà con sfumature tendenti al rosso.L'aniline vengono di solito vendute in polvere da sciogliere in alcool. Alcune ferramente vendono questi colori già diluiti in alta concentrazione che sono poi da ggiungere alla gommalacca a gocce.
Puoi aggiungerla alla gommalacca che hai già preparato.
Io pensavo di suggerirti di dare alcune mani col pennello e infine dopo aver spagliettato passare la cera che per il legno castagno forse si addice di più

Saluti, Giuseppe
Registrato
Pagine: [1] Stampa 
« precedente successivo »
Vai a:  

Powered by MySQL Powered by PHP Powered by SMF 1.1.5 | SMF © 2006-2008, Simple Machines LLC XHTML 1.0 valido! CSS valido!