Benvenuto! Accedi o registrati.
19 Settembre 2019, 02:50:23 am

Accesso con nome utente, password e durata della sessione
Ricerca:     Ricerca avanzata

E' attivo il servizio di Consulenza antiquariale "L'esperto Risponde" offerto dall'antiquario Katia Loi
15289 Messaggi in 2289 Discussioni da 1160 utenti
Ultimo utente: Fabio
* Indice Aiuto Ricerca Accedi Registrati
+  www.inforestauro.org
|-+  Il Restauro del Mobile Antico
| |-+  Arte del Restauro (Moderatori: Giuseppe, aporia, Tullio)
| | |-+  piccolo scrigno
« precedente successivo »
Pagine: [1] Stampa
Autore Discussione: piccolo scrigno  (Letto 3318 volte)
Utente non iscritto
« inserito:: 30 Settembre 2004, 02:48:16 pm »

ho ritrovato un piccolo scrigno dei primi dell'ottocento in legno misto decisamente molto rovinato,tarlato con pezzi mancanti ecc..essendo solo un'appassionato mi sono rivolto a diversi restauratori i quali mi consigliano,anche per il non alto valore del pezzo,ti coprire il legno con della cementite e passare del colore a tempera (avorio antico o verdino incima )a me francamente sembrava una bestemmia ma effettivamente dopo aver provveduto a pulire stuccare(con stucco e colla con segatura)il mio cofanetto in effetti i difetti visibili sono ancora molti..potete aiutarmi???grazie
Registrato
Giuseppe
Global Moderator
Sr. Member
*****
Messaggi: 479


Mostra profilo WWW
« Risposta #1 inserito:: 30 Settembre 2004, 04:00:32 pm »

Quando parli di legno misto, intendi intarsiato con vari legni oppure costruito con legni diversi, ad esempio pioppo, rovere o abete ecc. Se Ŕ intarsiato allora ti consiglierei di "andarci con le mani della festa". Se invece Ŕ costruito con legni diversi allora potrebbe essere che effettivamente in passato fosse nato come mobiletto dipinto. In questo secondo caso puoi pensare eventualmente di riportarlo allo stato originale, non avendo tuttavia alcun riferimento della sua decorazione.
Il fatto che sia tarlato e con qualche parte mancante non ti devi spaventare e nemmeno pretendere di farlo tornare come "nuovo". I segni del tempo fanno parte della storia del tuo manufatto e ne constituiscono la patina.

Saluti, Giuseppe
Registrato
Utente non iscritto
« Risposta #2 inserito:: 01 Ottobre 2004, 02:00:22 pm »

per legno misto intendo vari legni ...un pezzo di tavola di noce,un 'altra di faggio,2 pezzi di abete ecc...non mi preoccupano i segni del tempo in quanto tali ma sopratutti che le varie stuccature le sostanze diverse sul legno (duro,tenero ecc)nonchŔ le varie "datature" degli inserti rendono improbo (almeno per me) dare omogeneitÓ al pezzo
Registrato
Giuseppe
Global Moderator
Sr. Member
*****
Messaggi: 479


Mostra profilo WWW
« Risposta #3 inserito:: 01 Ottobre 2004, 03:44:47 pm »

Sembrerebbe, da quanto dici, che lo scrigno sia stato assemblato originariamente con i legni disponibili che il falegname di turno aveva a disposizione. Questo potrebbe suggerire che lo scrigno fu pensato, non per essere rifinito col legno a "vista", ma  per essere dipinto.
Quindi potrebbe essere valida (allo stato attuale delle cose)  l'indicazione dei restauratori che ti hanno suggerito: rivestire il manufatto con gesso e poi finirlo come mobile dipinto.
Nel caso tu decidessi di procedere in tal senso e vuoi indicazioni su come procedere, potresti farti risentire



Saluti, Giuseppe
Registrato
Utente non iscritto
« Risposta #4 inserito:: 04 Ottobre 2004, 06:47:29 pm »

ti sarei davvero molto grato se potessi darmi suggerimenti in merito con la tua solita proverbiale pazienza e semplicitÓ in quanto Ŕ in assoluto la prima volta che affronto una simile "avventura" davvero grazie[Smiley]
Registrato
Giuseppe
Global Moderator
Sr. Member
*****
Messaggi: 479


Mostra profilo WWW
« Risposta #5 inserito:: 06 Ottobre 2004, 04:38:35 pm »

Ti do alcune indicazioni di massima perchŔ anch'io sul mobile dipinto non ho molta esperienza.
Occorre prima creare un fondo per la pittura. Questo fondo Ŕ costituito da gesso e magari con l'aggiunta di una telatura per amortizzare meglio i movimenti del legno rispetto al film pittorico.Una volta creato lo strato di fondo, si procede con la pittura a tempera.
Queste in linea di massima le operazioni da seguire. Ora ti suggerirei di visionare alcune pagine del sito:
Dipinti su Tavola
Pittura a Tempera


Saluti, Giuseppe
Registrato
Pagine: [1] Stampa 
« precedente successivo »
Vai a:  

Powered by MySQL Powered by PHP Powered by SMF 1.1.5 | SMF © 2006-2008, Simple Machines LLC XHTML 1.0 valido! CSS valido!