Home Galleria Icone
Galleria Icone Stampa E-mail
Arte e Restauro - Iconografia
Scritto da G. Ferraboschi   
Indice
Galleria Icone
La Vergine del segno
Il Salvatore
La Trasfigurazione
Il Salvatore in Gloria
Discesa agli Inferi
Lavanda dei piedi
La Trinità
Icona della Madre di Dio di Pocaev

 

Discesa agli inferi

Brano biblico: Ef. 5, 14
Tutte queste cose che vengono apertamente condannate sono rivelate dalla luce, perch√© tutto quello che si manifesta √® luce. Per questo sta scritto: ¬ęSv√®gliati, o tu che dormi, d√®stati dai morti e Cristo ti illuminer√†¬Ľ.

 

 La tavola proviene dall'ordine festivo dell'iconostasi della chiesa della Dormizione a Volotovo, presso Novgorod. A partire dalla fine del XIV secolo., e soprattutto nel XV sec., nelle raffigurazioni della Discesa agli inferi nell'arte bizantina e russa si sottolinea la luce divina che irradia dal Salvatore e trasfigura coloro che languiscono negli inferi (cfr. anche l'icona). Il Salvatore ha vesti chiare e luminose, e la sua figura √® circonfusa da un aureola. Cristo si china verso gli uomini, si abbassa fino a loro, e il drappeggio del mantello che svolazza sulle sue spalle sottolinea appunto quel movimento verso il basso. Ai lati di Cristo sono raffigurati pi√Ļ giusti di quanto avvenisse in precedenza. A sinistra Adamo, Davide e Salomone, il profeta Daniele e Giovanni Battista. A destra Eva, Mos√® con le tavole della legge, il giovinetto Abele e altri giusti. Questi personaggi sono presentati secondo scorci e atteggiamenti pieni di vita, interloquiscono fra di loro discutendo su ci√≤ che sta avvenendo, e sui loro volti sono visibili icone_gall_vriflessi della luce celeste che scaturisce da Cristo. Lo stesso paesaggio √® raffigurato diversamente, le montagne si alzano bruscamente e sembrano muoversi, inclinarsi, esprimendo il fremito dell'universo intero.

L' evento della discesa agli inferi era il tema riassuntivo delle catechesi battesimali; ogni catecumeno si poteva infatti riconoscere in quell'Adamo che Cristo era sceso a trasferire dalle tenebre alla sua mirabile luce (1 Pt. 2, 9)

Un antica omelia sul Sabato Santo poneva così sulle labbra di Cristo rivolto ad Adamo le parole stesse dell'invocazione battesimale in uso nella Chiesa apostolica: Io sono il tuo Dio, che per te sono diventato tuo figlio; che per te e per questi, che da te hanno avuto origine, ora parlo e nella mia potenza ordino a coloro che erano in carcere: Uscite A coloro che erano nelle tenebre: Siate illuminati A coloro che erano morti: Risorgete A te comando: Svegliati, tu che dormi (Ef. 5, 14)

 L icona della Discesa agli inferi della chiesa di Volotovo presso Novgorod proclama in modo inequivocabile questo messaggio pasquale.

 



 

Visite

mod_vvisit_counterOggi358
mod_vvisit_counterIeri1336
mod_vvisit_counterQuesta settim.10930
mod_vvisit_counterSettim. Preced.12976
mod_vvisit_counterQuesto Mese34291
mod_vvisit_counterMese Preced.54083
mod_vvisit_counterTotale visite6457424

Online : 26
Today: Ott 20, 2019

Per offrirti un'esperienza di navigazione ottimizzata e in linea con le tue preferenze, www.inforestauro.org e i suoi partner utilizzano cookies, anche di terze parti. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento acconsenti al loro impiego in conformità alla nostra Cookie Policy To find out more about the cookies we use and how to delete them, see our privacy policy.

I accept cookies from this site.

EU Cookie Directive Module Information