Home I Pigmenti
I Pigmenti
Claasificazione dei Pigmenti Stampa E-mail
La Pittura - I Materiali
Scritto da AA.VV.   
Indice
Claasificazione dei Pigmenti
Pigmenti Violetti e Azzurri
Pigmenti Verdi
Pigmenti Gialli
Pigmenti Rossi e Arancio
Pigmenti Bruni e Neri


Pigmenti Verdi

Malachite


Composizione: carbonato basico di Rame
altri nomi: Mountain Green, Hungarian Green
origine: naturale minerale
periodo d uso: usato dai tempi pi√Ļ antichi fino al XIX secolo colore
colore: verde bottiglia chiaro. Presenta di solito una macinazione grossolana
resistenza: è risultato resistente e stabile alle normali condizioni ambientali. E però sensibile ad acidi a basi
tecniche: usato in tutte le tecniche ma con migliori risultati nelle tempere piuttosto che negli olii

 

Verderame


composizione: acetati di Rame, variamente basici e idrati
altri nomi: Verdigris, Verde di Grecia, Montpellier Green
origine: sintetica; anticamente per corrosione del Rame con l'aceto (o I acido acetico)
periodo d uso: preparato e utilizzato dal tempo dei Greci e dei Romani fino al XIX secolo
colore: verde non intenso con toni azzurri
resistenza: buona resistenza alla luce ma scarsa agli agenti atmosferici. Ha tendenza a sbiadire o annerire compatibilit√†: annerisce facilmente se mescolato con pigmenti a base di solfuri. Si √® dimostrato pi√Ļ resistente nell'impiego in miniatura
tecnche: utilizzato in molte tecniche, particolarmente in quelle ad olio della pittura italiana

 

Verderame Trasparente


composizione: resinato di Rame ottenuto per fusione a caldo di un sale di Rame (di solito lo stesso Verderame) in una resina
altri nomi: Transparent Copper Green, Van Eyck Green
origine: artificiale
modo d uso: usato dall'VIII alla metà del XVI secolo
colore: verde intenso trasparente omogeneo
resistenza: ha una spiccata tendenza alla foto-decomposizione che lo scurisce (bruno grigio), fenomeno osservabile in una grandissima quantità di dipinti a olio
tecniche: usato soprattutto nelle velature ma anche, mescolato a pigmenti bianchi, in imprimiture, sottofondi ecc.

 

Terra Verde


composizione: miscela di due silico?alluminati di Fe(+II), Mg e K
altri nomi: Green Earth, Terre Verte, Terra di Verona
origine: naturale minerale
periodo d uso: conosciuto ed usato dai tempi pi√Ļ antichi, fino al XIX secolo
Colore: assai variabile a seconda delle località di origine da un verde opaco con sottotono bluastro a un verde intenso con sfumature giallastre; ha scarso potere coprente e colorante in olio
resistenza: come pigmento è resistente a tutti gli agenti ma il film pittorico talvolta in pittura murale tende a disgregarsi
tecniche: usato soprattutto per tecniche a fresco, dove presenta buon potere coprente, e nelle tecniche a tempera. Nella pittura italiana fu usato come sottofondo per gli incarnati ("verdaccio") che oggi appaiono spesso verdastri per la consunzione della pittura rosa di superficie.

 

Ossido di Cromo Verde, Opaco


composizione: ossido cromico anidro
altri nomi: Chromium Oxide Green Opaque
origine: artificiale
periodo d uso: da circa la metà del XIX secolo
colore: verde pallido opaco
resistenza: motto stabile agli agenti chimici e fisici. E il pi√Ļ stabile dei pigmenti verdi
tecniche: utilizzabile in tutte le tecniche ma poco impiegato dagli artisti per il tono poco brillante

 

Ossido di Cromo Verde, Trasparente


composizione: ossido cromico idrato
altri nomi: Guignet s Green, Viridian, Verde Smeraldo
origine: artificiale
periodo d uso: dalla seconda metà del XIX secolo
colore: verde brillante, intenso, trasparente, con limitato potere coprente
resistenza: motto stabile in tutti i medium e a tutti gli agenti
tecniche: utilizzato in tutte le tecniche

 

Verde Smeraldo


composizione: aceto-arsenito di Rame
altri nomi: Schweinfurt Green, Paris Green
origine: artificiale
periodo d uso: usato poco e solo nel XIX secolo in quanto tossico
colore: verde-blu brillante, completamente diverso da tutti gli altri pigmenti verdi. Ha un buon potere coprente.
resistenza: poco resistente soprattutto in atmosfera solforosa. Viene facilmente decomposto da acidi e alcali
compatibilità: annerisce se mescolato con pigmenti solfurati
tecniche: risulta abbastanza stabile in olio

 

Verde di Scheele


composizione: arsenito acido di Rame
origine: artificiale
periodo d uso: poco usato; solo verso la fine del XVIII e gli inizi del XIX secolo; con proprietà inferiori al Verde Smeraldo di cui presenta gli stessi difetti e maggiore tossicità

 

Verde di Cromo


composizione: miscela di Blu di Prussia e Giallo di Cromo da non confondere con i verdi ossido di Cromo (cfr.)
altri nomi: Cinnabar Green, Oil Green
origine: artificiale
periodo d uso: dall'inizio del XIX secolo
colore: variabile da verde erba a verde blu, con elevato potere coprente e granulazione molto fine
resistenza: poco resistente alla luce sotto la cui azione tende a virare al blu. Presenta inoltre i difetti del Blu di Prussia e del Giallo di Cromo
tecniche: non utilizzato in pitture murali per la sua sensibilità agli alcali; inoltre, a causa della scarsa resistenza alla luce non risulta molto adatto neppure nelle altre tecniche pittoriche

 

Verde di Cobalto


composizione: miscuglio di ossido di Cobalto e di ossido di Zinco
altri nomi: Verde di Rinmann, Verde di Zinco, Verde Svedese. Green Smalt
origine: artificiale
periodo d uso: noto dalla fine del XVIII secolo, fu disponibile solo dalla metà del XIX secolo, sebbene scarsamente usato
colore: verde bluastro, con scarso potere coprente
resistenza: stabile e inerte
tecniche: compatibile con tutte le tecniche

 

Lacca Verde


Con questo nome non viene indicato un particolare pigmento ma varie lacche ottenute con coloranti organici o di sintesi dispersi in gel supportanti oppure anche miscele di Blu di Prussia con lacche gialle o con Giallo di Zinco

 

Verde Iris


composizione: colorante organico (+ allume)
origine: naturale vegetale, dal succo dei fiori dell'Iris
periodo d uso: XIV e XV secolo
colore: verde brillante soprattutto con allume
tecniche: particolarmente usato nelle tecniche pittoriche dei manoscritti miniati

 

Verde Vescica


composizione: colorante organico usato anticamente per preparare lacche con allume. Oggi Verde Vescica è il nome che si da ad alcune lacche di coloranti organici di sintesi
altri nomi: Soap Green, Iris Green
origine: naturale vegetale, dalle bacche di Ramno
periodo d uso: dal periodo medievale
resistenza: il pigmento antico sbiadiva rapidamente alla luce; i pigmenti moderni che hanno questo nome sono pi√Ļ resistenti
tecniche: usato nelle tecniche con colori ad acqua. I pigmenti moderni sono usati anche in olio

 

Hooker s Green


composizione: miscela di Blu di Prussia + Giallo Gambogia. Attualmente il nome è dato anche a miscele di coloranti organici di sintesi + Giallo Hansa o Giallo di Cobalto
origine: quella dei componenti (cfr.)
colore: commerciato in due tonalità verde oliva giallastro o bluastro
resistenza: alla luce tende a diventare blu poichè sbiadisce il componente giallo (Gambogia)
tecniche: usato nelle tecniche dei colori ad acqua

 

Verde Permanente o Verde di Cadmio


Attualmente si indica con questo nome una miscela di Giallo di Cadmio e Verde Ftalocianina. Precedentemente il Viridian sostituiva la Ftalocianina

 

Crisocolla


Anticamente si intendeva un materiale utilizzato come preparazione per I applicazione dell'oro. In seguito questo nome è servito a designare alcuni pigmenti verdi come Malachite ed altri. Oggi è il nome che si da ad un silicato di Rame verde raramente usato in pittura sebbene identificato in alcuni dipinti orientali

 

Verde Oltremare


E una varietà verde dell'Oltremare artificiale di cui ha la stessa composizione. Introdotto nel 1828, è stato sempre scarsamente impiegato in pittura

 

Verde di Ftalocianina


composizione: ftalocianina rameica clorurata
altri nomi: Intense Green, Windsor Green
origine: sintetica
periodo d uso: dopo il 1936
colore: verde Smeraldo brillante, trasparente
tecniche: come sostituente del Viridian

 



 

Visite

mod_vvisit_counterOggi417
mod_vvisit_counterIeri1843
mod_vvisit_counterQuesta settim.7583
mod_vvisit_counterSettim. Preced.11996
mod_vvisit_counterQuesto Mese34006
mod_vvisit_counterMese Preced.51411
mod_vvisit_counterTotale visite6403056

Online : 30
Today: Set 20, 2019

Per offrirti un'esperienza di navigazione ottimizzata e in linea con le tue preferenze, www.inforestauro.org e i suoi partner utilizzano cookies, anche di terze parti. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento acconsenti al loro impiego in conformità alla nostra Cookie Policy To find out more about the cookies we use and how to delete them, see our privacy policy.

I accept cookies from this site.

EU Cookie Directive Module Information