Google new 2018

Home Il Restauro della Doratura
Il Restauro della Doratura
Il Restauro della doratura Stampa E-mail
Il Mobile - Le Fasi del Restauro
Scritto da Daniela Scottoni   
Indice
Il Restauro della doratura
Laboratorio e attrezzatura
Analisi e primi interventi
Il Consolidamento della doratura
Stuccatura e ricostruzione
Applicazione oro e brunitura

La ridoratura e la decorazione


Se sono state eseguite con esattezza le operazioni di preparazione delle superfici da trattare si può procedere all'applicazione della foglia metallica, senza che si verifichino difetti antiestetici.
E questa la fase più delicata del lavoro che deve avvenire senza fretta e con molta pazienza, perché solo a queste condizioni il lavoro avrà buon esito. La pratica e l'esperienza poi lo renderà perfetto.
Per prelevare la foglia dal libretto di creta si poggia il coltello sopra di essa e si soffia leggermente, la foglia si piegherà e delicatamente si trascina sul cuscinetto. L oro e l'argento sono particolarmente sottili e quindi l'operazione è delicatissima.
La foglia stesa sul cuscinetto viene tagliata in pezzi più o meno grandi (a seconda della lacuna da colmare) e collocati a distanza tra loro per evitare che non si sovrappongono, non si raggrinziscano. Bisogna cercare di evitare gli sprechi, altrimenti, specie per l'oro, il lavoro diventerebbe troppo dispendioso. I piccoli scarti non vanno mai buttati perché possono essere sempre utili a dorare piccoli intagli nascosti.
Prima di dorare se si vuol una maggiore lucentezza del metallo si deve prima brunire (lucidare) il bolo con la pietra d agata, rendendo così liscia la superficie.
Il procedimento dell'applicazione della foglia è diverso a seconda se la foglia è vera o falsa.
Nel primo caso si deve far bollire un po d acqua, aspettare che si raffreddi e aggiungere qualche goccia di colla di coniglio. Con un pennello si bagna la superficie, abbondantemente, un po alla volta. Si preleva la foglia, precedentemente tagliata in misura più o meno grande, con il pennello di martora. Quest'ultimo deve essere ingrassato strofinando i peli sul viso o ungendolo con pochissimo olio di paglierino altrimenti fa foglia non aderirebbe sul pennello. La foglia viene così trasportata e posata sulla superficie con molta grazia avendo cura che essa non si frastagli e si rovini. Con un batuffolo di cotone inumidito si preme leggermente sulla foglia in modo da far uscire l'acqua in eccesso, le bolle d aria, togliere le grinze e distenderla . Questa operazione deve essere effettuata con molta delicatezza per evitare che la foglia si rovini. Si procede poi a dorare una parte per volta fino a riempire tutta la superficie con la foglia. Una volta ultimato il lavoro si spiana definitivamente la foglia.
Nel secondo caso l'applicazione è più semplice perché la foglia essendo meno sottile, è più facilmente trasportabile con il pennello di martora unto con olio di paglierino. Essa viene posata sulla missione quando essa "canta" e con un batuffolo di cotone inumidito si spiana e si tolgono le grinze.

 

La brunitura


Bisogna aspettare che la foglia d oro applicata sia completamente asciutta, in genere in estate l'attesa va dalle 5 alle 8 ore ed in inverno si deve attendere 20 /24 ore, per evitare che lo strato sia troppo molle o troppo secco.
La foglia d oro e d argento si lucida con appositi brunitoi, in particolare con la pietra d agata. Viene scelta quella che ha la forma più adatta e più conveniente per il lavoro da eseguire. Prima di lucidare per facilitare lo scorrimento della pietra si ricorre alla lubrificazione usando delle sostanze adatte, in quantità minime come il talco, o l'olio. La pietra deve essere utilizzata con mano leggera, ferma e sicura e con una pressione regolare in modo da schiacciare la foglia e nello stesso tempo la rende lucida e brillante.

 

L' invecchiamento e la patina d antico

(cap. da introdurre)


La conservazione e la documentazione

(cap. da introdurre)


L' esercizio della professione

(cap. da introdurre)



 

Visite

mod_vvisit_counterOggi110
mod_vvisit_counterIeri1216
mod_vvisit_counterQuesta settim.5647
mod_vvisit_counterSettim. Preced.10965
mod_vvisit_counterQuesto Mese39036
mod_vvisit_counterMese Preced.56981
mod_vvisit_counterTotale visite6159613

Online : 8
Today: Apr 26, 2019

Per offrirti un'esperienza di navigazione ottimizzata e in linea con le tue preferenze, www.inforestauro.org e i suoi partner utilizzano cookies, anche di terze parti. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento acconsenti al loro impiego in conformità alla nostra Cookie Policy To find out more about the cookies we use and how to delete them, see our privacy policy.

I accept cookies from this site.

EU Cookie Directive Module Information