Home Ferramenta e accessori La chiave in Italia centro-meridionale e isole
Ferramenta e accessori
La chiave in Italia centro-meridionale e isole Stampa E-mail
Antiquariato - Antiquariato e storia
Scritto da Rb Antichità   

La chiave in Italia centro-meridionale e isole

Fonte: Liberamente tratto dal sito www.rbantikita.com . Testi e immagini nella forma integrale sono pubblicati sul libro "Le antiche chiavi, tecnica, arte e simbologia" di Roberto Borali, Burgo editore 1993.

***


 
 
Roma, capitale d'Italia e sede papale, ebbe la fortuna di disporre dei più grandi maestri d'arte di ogni tempo, così che se non dava origine a un certo stile o a una certa moda, ne era comunque sempre coinvolta, tanto da diventare poi d'esempio ai paesi soggetti e a quelli limitrofi. La stessa considerazione va fatta anche a riguardo di ciò che i maestri artigiani capitolini del ferro battuto seppero esprimere nei vari secoli.

Antiche Chiavi e serramenti

Chiavi da mobile. Italia centro-meridionale, XV secolo.

Chiavi femmine costruite con la tecnica della chiave femmina forgiata dalla lamiera. Lunghezza 11 e 9 centimetri.


 
Durante il Rinascimento le forme, il gusto e i disegni dei manufatti capitolini in ferro battuto furono simili a quelli degli altri Stati italiani, senza però raggiungere la qualità artistica e l'originalità di quelli toscani, lombardi o veneziani. I ferri battuti realizzati invece nel periodo barocco, pur non raggiungendo gli elevati livelli di nazioni quali la Francia e la Germania, furono d'esempio a tutto il resto d'Italia. Anche se Roma fu promotrice, luogo e centro motore dell'architettura barocca in Europa, preferì, al contrario di altre nazioni, l'uso della pietra e del marmo a quello del ferro. È a causa di ciò che mancano opere in ferro battuto che destino impressione e meraviglia, nell'epoca in cui l'arte fabbrile raggiunse ovunque oltralpe il suo più alto grado di sviluppo.
 
Nell'Italia meridionale, pur manifestandosi un intenso fervore d'arte che portò alla realizzazione di numerose e originali costruzioni barocche, vi fu una ancora più esigua produzione di opere in ferro che a Roma. I manufatti che ci sono stati tramandati sono solitamente dimostrazione di una locale, semplice e artigianale lavorazione fabbrile. Nelle Isole, terre di conquista in ogni epoca da parte di Arabi, Spagnoli e Normanni, vennero prodotti manufatti in ferro nel gusto dell'arte del conquistatore; così per esempio le chiavi e serrature catanesi e palermitane sono dapprima di evidente ispirazione arabo-moresca, per poi diventare baroccheggianti durante il Regno delle due Sicilie.

Antiche Chiavi e serramenti

Chiavi da mobile. Italia centro-Chiavi da porta. Italia meridionale, XVI secolo.

L'essenzialità della costruzione e la forma rotonda delle impugnature ricordano quelle romaniche. La più grande è maschia ed è forgiata dal massello; l'altra è femmina ed è forgiata dalla lamiera. Lunghezza 15 e 11 centimetri.

  
Parallelamente ai manufatti costruiti negli stili del conquistatore, i maestri artigiani insulari del ferro battuto, a dimostrazione di un'antica propria tradizione, esperienza e inventiva, costruirono chiavi, serrature e ferramenta di gusto locale. La chiave è piuttosto semplice e ricorda un po' quella romanica: l'impugnatura è tonda; la base spesso manca; l'asta è quasi sempre piena; il pettine di disegno molto semplice.
 

 

Visite

mod_vvisit_counterOggi1137
mod_vvisit_counterIeri1288
mod_vvisit_counterQuesta settim.1137
mod_vvisit_counterSettim. Preced.11610
mod_vvisit_counterQuesto Mese33935
mod_vvisit_counterMese Preced.45927
mod_vvisit_counterTotale visite6200439

Online : 29
Today: Mag 20, 2019

Per offrirti un'esperienza di navigazione ottimizzata e in linea con le tue preferenze, www.inforestauro.org e i suoi partner utilizzano cookies, anche di terze parti. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento acconsenti al loro impiego in conformità alla nostra Cookie Policy To find out more about the cookies we use and how to delete them, see our privacy policy.

I accept cookies from this site.

EU Cookie Directive Module Information