Pianoforte Bosendorfer

Domanda

Sig. Rogledi buon giorno,
sono in possesso di un pianoforte mezza coda da diverso tempo e mi piacerebbe conoscere il suo periodo di provenienza ed il suo valore attuale. In allegato Le invio delle foto.
Grazie per il tempo che mette a ns disposizione.
Carmen

Risposta 

Gentile Sig.ra Carmen,
il suo bellissimo pianoforte Bosendorfer risale agli anni 40 (del 1900).
Il numero di matricola di questi prestigiosi strumenti è impresso a inchiostro sulla tavola armonica (sotto le corde). Potrò essere più preciso se me lo comunicherà.
La ditta è stata fondata nel 1828 a Vienna, dove la produzione è ancora attiva e sempre di altissimo livello qualitativo.
Il carattere di questi strumenti si contrappone nettamente, in termini di timbro e impostazione, agli strumenti tedeschi “rivali” per antonomasia; gli Steinway e Sons. (Anzi perfettamente complementari a questi) Sono pianoforti “classici” nel senso più puro del termine, elegantemente aristocratici, indicati soprattutto per il repertorio “da camera”.
Per alcuni compositori, come Beethoven e Schubert ad esempio, sono insostituibili.
Il valore del suo mezza-coda si aggira intorno ai 10.000 euro se le condizioni tecniche fossero buone come sembrerebbe dalle immagini.
Da conservare con la massima cura.

Cordiali saluti,
Stefano Rogledi

 
 
 
 

approfondimento:”La storia del Pianoforte”

 

0

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

Translate »