Galleria Artanda: prossimo evento con Personale di Stefano Pachi

Print Friendly, PDF & Email
4-19 maggio 2013

Personale di Stefano Pachi

“Il pittore che rapiva i ragazzi”

Inaugura le rassegne 2013 Stefano Pachì uno degli ultimi artisti entrati a far parte del gruppo di Artanda.
Nella bella recensione che accompagna l’invito dice di lui Ferruccio Giromini:

“(…) La pittura di Stefano Pachì ci mette di fronte a uno specchio di chissà quali brame, che mostra sprazzi vorticosi di ciò che affolla il reame – apparizioni improvvise e saggiamente confuse, per non farci accontentare della prima occhiata; illuminazioni oscure ed eroicamente contraddittorie, per non farci credere di avere la verità a portata di mano (…).



Le figure di Stefano Pachì non nascondono di nascondersi, ma non temono di rivelarsi. Ardenti, come altrettante fiamme fanno a gara con sé stesse per non passare inosservate. Hanno carattere e non se ne vergognano. Esistono e ne sono fiere (…)”.



La mostra si inaugurerà sabato 4 maggio alle ore 17.00 e sarà aperta al pubblico fino al 19 maggio con orario dal martedì al sabato dalle 16.30 alle 19.30.


All’inaugurazione sarà presente l’Artista.
 INVITO DIGITALE ALLA MOSTRA


Scarica il Programma

Anche per quest’anno la Galleria intende promuovere il Concorso su invito “Una cartolina per Artanda 2013” che darà modo all’artista vincitore di esporre gratuitamente in galleria (in questi giorni si sta provvedendo all’individuazione degli artisti da invitare).
Altre iniziative sono ancora in programmazione e saranno quanto prima pubblicate nella sezione EVENTI del sito della galleria (www.galleriartanda.eu).
In proposito, si coglie l’occasione per segnalare che sul sito della galleria è attiva la nuova sezione “Bandi&Concorsi” che consente a tutti gli artisti interessati di scaricarsi gratuitamente i bandi di alcuni dei principali concorsi d’arte promossi sul territorio nazionale.

0

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

Translate »