Home Il Crocefisso di Confortino
Il Crocefisso di Confortino
Restauro del Cristo in cartapesta Stampa E-mail
Arte e Restauro - La Cartapesta
Scritto da G. Brigante   
Indice
Restauro del Cristo in cartapesta
Stato di Conservazione
Consolidamento
Pulitura
La stuccatura
Integrazione pittorica
Conclusioni e Ringraziamenti
Bibliografia

Liberanete tratto dalla Tesi di laurea su "Il restauro del  Cristo in Cartapesta situato nell'Oratorio di san Francesco in  Confortino"

Fonte: Accademia di Belle Arti Bologna

Corso di Metodologie della Conservazione e del Restauro del Patrimonio artistico-culturale

Indirizzo di restauro dei dipinti murali e scultura applicata all'architettura

Testi di : Gabriella Brigante

Relatore: Prof. William Lambertini

Correlatore: Prof. Alfonso Panzetta

***

Vai alla     Photo Gallery  dell'Oratorio di San Francesco in Confortino

Photo Gallery del Restauro del Cristo in Cartapesta

Stato di conservazione

L' opera si presentava in un pessimo stato di conservazione; erano presenti ridipinture e stuccature effettuate nel corso di un precedente restauro. Mostrava un evidente discontinuità delle forme, causate prevalentemente da fenditure, che disturbavano la corretta leggibilità della stessa.

Rivelava, inoltre, sulla superficie, del pulviscolo atmosferico situato nelle parti aggettanti, in particolare nella zona del capo e nella parte superiore delle braccia.

Restauro della Cartapesta Restauro della Cartapesta

Fessurazioni sulla superficie

Nelle gambe erano ben visibili sia delle crepe molto profonde ed estese, causate da pressione meccanica o da caduta, situate all'altezza del ginocchio, sia delle cadute di colore di diversa ampiezza.

Anche sulle mani vi erano vistosi segni di cedimento e di cattiva conservazione: in particolare, la destra era priva di struttura anatomica, mentre la sinistra evidenziava, prevalentemente nel palmo, importanti parti mancanti.

Restauro della Cartapesta Restauro della Cartapesta

 

Particolare della mano destra Particolare della mano sinistra

Per via delle fratture lungo gli arti inferiori e superiori, che lasciavano intravedere le giunture tra le forme, è ipotizzabile che esso sia stato foggiato entro calchi in gesso.

Nelle parti di maggior tensione, localizzate nello specifico nella zona ascellare, erano presenti delle fratture con relative cadute di colore.

Restauro della Cartapesta Restauro della Cartapesta


Fratture parte anteriore fratture parte posteriore

Ciò può essere attribuito ad un incidente, presumibilmente una caduta, che ne abbia provocato il suddetto stato di conservazione.

La doratura che corre lungo i bordi della croce presentava delle mancanze, sotto le quali era visibile il bolo e la preparazione. Il crocifisso era anche interessato da numerosi attacchi di insetti xilofagi e alcune fessurazioni che ne compromettevano una giusta visione.



 

Visite

mod_vvisit_counterOggi401
mod_vvisit_counterIeri2084
mod_vvisit_counterQuesta settim.401
mod_vvisit_counterSettim. Preced.16266
mod_vvisit_counterQuesto Mese35039
mod_vvisit_counterMese Preced.55048
mod_vvisit_counterTotale visite6513220

Online : 18
Today: Nov 18, 2019

Per offrirti un'esperienza di navigazione ottimizzata e in linea con le tue preferenze, www.inforestauro.org e i suoi partner utilizzano cookies, anche di terze parti. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento acconsenti al loro impiego in conformità alla nostra Cookie Policy To find out more about the cookies we use and how to delete them, see our privacy policy.

I accept cookies from this site.

EU Cookie Directive Module Information