Google new 2018

Home Tecniche innovative
Tecniche innovative
Tecniche innovative: Convegno di Bari Stampa E-mail
Il Mobile - Diagnostica
Scritto da S.T. Ottomanelli   
Indice
Tecniche innovative: Convegno di Bari
Conservazione dei Beni Culturali
Laser e dipinti MObili

Conservazione, Restauro e disinfestazione: tecniche innovative a confronto

Fonte: Dott. Sandra Troia Ottomanelli
Responsabile Settore Beni Culturali
UniVersus -  Consorzio Universitario per la Formazione e l' Innovazione
 
 
 
Tecniche innovative Il tema della conservazione e del restauro del patrimonio artistico richiede un costante aggiornamento ed elevati livelli di professionalità utili alla redazione e realizzazione di adeguati progetti di intervento. Accanto all'impiego delle tradizionali tecniche e metodologie di restauro si assiste all'affermazione graduale di nuove metodologie di intervento realizzate attraverso l'impiego di tecnologie innovative.

All'operatore del settore, dunque, √® richiesto un aggiornamento su questi temi utile a valutare correttamente l' offerta tecnologica (in termini di qualit√†, efficienza, criticit√†) e a farne un uso consapevole supportato da effettive conoscenze. E questo bisogno formativo che ha portato alla progettazione e realizzazione del I¬į corso, diretto a restauratori, TECNICHE INNOVATIVE DI DISINFESTAZIONE,CONSERVAZIONE E DI RESTAURO ¬† (realizzato dal Consorzio Universus presso la sede di Corato in collaborazione con il Centro Italiano Arte Restauro Tecnologico) conclusosi con il Seminario Conservazione, restauro e disinfestazione: tecniche innovative a confronto".
 
All'incontro seminariale, tenutosi venerdì 22/02/2008 presso la sala convegni della Consorzio Universus in Bari, hanno preso parte, in qualità di relatori, la Dott.ssa Francesca DENTAMARO, Università degli Studi di Bari, che ha proposto un intervento sul tema Un nuovo approccio metodologico per la conservazione di Beni Culturali e la Dott.ssa Maria MARMONTELLI, Università degli Studi di Bari, intervenuta sul tema Tecniche innovative nella diagnostica applicata a manufatti lignei di interesse storico-artistico . 
In questi interventi sono stati presentati casi studio pubblicati nel libro Sculture lignee e dipinti su tavola in Puglia. Cinque casi di studio dalla diagnostica al restauro (a cura di A. Pellerano, F. Vona, F. Dentamaro, M. Marmontelli)

 

Parrticolare del dipinto su tavola "Adorazione dei Pastori"

 tra cui l' Adorazione dei Magi della Chiesa di San Francesco di Manfredonia per quel che riguarda la struttura e la tecnica d esecuzione dell'opera e il riconoscimento della specie legnosa; la Pietà del Convento dei Sani Medici di Conversano per lo studio della policromia con la tecnica della Fluorescenza a Raggi X con strumentazione portatile; San Giuseppe del gruppo della Natività della Cattedrale di Andria per il ruolo dell'indagine autoptica e l'analisi SEM/ EDS del rivestimento policromo e il Cristo deposto della chiesa di S. Antonio di Barletta per l'applicazione della TAC alle sculture lignee. La Dott.ssa Alessia COLAIANNI, Università degli Studi di Bari, nel suo intervento Laser e dipinti mobili ha analizzato recenti applicazioni del laser: la sperimentazione su differenti substrati per comprendere l'interazione tra luce laser e sistema pigmento-medium, la pulitura di dipinti da vernice o strati di combustione ed il microcampionamento. 

Gli insetti, ed in particolare, quelli che attaccano o causano danni al legno, o ai manufatti lignei (ovvero: Isotteri, Lepidotteri, Imenotteri, Coleotteri) e i mezzi curativi meccanici, fisici e chimici sono stati presentati dal Prof. Eustachio TARASCO, Università degli Studi di Bari, che ha relazionato su Gli insetti e la loro passione per i manufatti lignei .

  
Infine, il Dott. Gianni ATTOLICO, CNR - ISSIA di Bari, intervenuto su Gli strumenti digitali per la ricomposizione di opere d arte frammentate , ha presentato le potenzialità del riassemblaggio virtuale assistito di frammenti di affreschi la cui sperimentazione ha avuto origine dal caso specifico costituito dalla vela del S. Matteo di Cimabue della Basilica Superiore di San Francesco in Assisi.
 
L incontro, moderato da Sandra Troia Ottomanelli, responsabile del settore Beni culturali Universus, ha registrato una significativa partecipazione e posto le basi per una seconda edizione del corso specialistico TECNICHE INNOVATIVE DI DISINFESTAZIONE,CONSERVAZIONE E DI RESTAURO con l'auspicio di una collaborazione con i laboratori di restauro della Sovrintendenza .



 

Visite

mod_vvisit_counterOggi6
mod_vvisit_counterIeri1534
mod_vvisit_counterQuesta settim.4873
mod_vvisit_counterSettim. Preced.10515
mod_vvisit_counterQuesto Mese18476
mod_vvisit_counterMese Preced.47196
mod_vvisit_counterTotale visite5921902

Online : 22
Today: Dic 13, 2018

Per offrirti un'esperienza di navigazione ottimizzata e in linea con le tue preferenze, www.inforestauro.org e i suoi partner utilizzano cookies, anche di terze parti. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento acconsenti al loro impiego in conformità alla nostra Cookie Policy To find out more about the cookies we use and how to delete them, see our privacy policy.

I accept cookies from this site.

EU Cookie Directive Module Information