Casa Castellana in via Libertà

 Studio ARC

LA CASA CASTELLANA DI VIA LIBERTÀ ANGOLO VIA NIZZA

Progetto: arch. Antonella Barbara Caldini e arch. Gianfranco Martino di Acqui Terme


***

Vai alla Galleria Fotografica

Di tutte le facciate quella su Via Nizza è sicuramente quella che versa in peggiore stato conservativo (fig.12): l’intonaco è andato quasi completamente perduto, i sistemi di convogliamento delle acque meteoriche sono vetusti e completamente fuori uso ed anche il tetto si presenta gravemente ammalorato. Su questo prospetto sono visibili bucature piuttosto irregolari, frutto di azioni manutentive realizzate in modo scarsamente conservativo.

Fig. 12: Alice Bel Colle, Casa Castellana. Veduta d’insieme della facciata su Via Nizza.

 

Da questo lato dell’edificio si può accedere attraverso due portoni alle imponenti cantine caratterizzate da suggestivi sistemi voltati in discreto stato di conservazione (fig.13).


Fig. 13: Alice Bel Colle, Casa Castellana. Veduta d’insieme delle volte delle cantine.

Le facciate interne (lato cortile) dell’edificio principale conservano nella parte alta l’intonaco originario a calce e tracce di una coloritura gialla. Tutta la zona basamentale a livello del primo piano si presenta, invece, integralmente rappezzata con un intonaco cementizio e ridipinta con una tinta piatta di colore grigio (fig. 14).

Gli ambienti interni del corpo abitativo principale sono quasi tutti caratterizzati dalla presenza di apparati decorativi dipinti che interessano le volte, i soffitti piani e le pareti; si tratta di decorazioni piuttosto semplici realizzate in tempi recenti con tecnica a secco e quasi tutte a tema floreale. Gli ambienti minori e i corridoi conservano una decorazione a finto marmo che si sviluppa da terra fino a livello basamentale.


Fig. 14: Alice Bel Colle, Casa Castellana. Veduta d’insieme dei prospetti interni (lato cortile).

Come si è già avuto modo di spiegare gli ambienti del primo piano costituivano la zona giorno dell’abitazione mentre la zona notte era situata al piano nobile. Salendo dal primo piano al piano nobile si accede al salone più importante dell’abitazione che conserva ancora sull’ampia volta a padiglione un importante apparecchio decorativo. 
La decorazione della volta è di tipo geometrico/floreale e si sviluppa essenzialmente sul contorno perimetrale all’interno di una cornice mistilinea che alterna comparti geometrici contenenti grifoni, a medaglioni angolari a tema floreale e tondi riproducenti paesaggi.  Al di fuori della cornice perimetrale una ghirlanda di fiori funge da centro volta. Sei porte di bella fattura impreziosiscono il salone del piano nobile pur se impoverite dall’assenza dei pannelli sovraporta, dipinti su tela, che sono stati trafugati nel 2001.
La pavimentazione della maggior parte degli ambienti è formata da cementine rettangolari con decorazione floreale sul contorno perimetrale anche se alcuni ambienti minori hanno un pavimento in legno, gli ambienti del primo piano conservano anche portoncini lignei interni di bella fattura che in taluni casi si plasmano in tutt’uno con la decorazione parietale.
A breve si avvierà il restauro anche di questa abitazione che manterrà un uso abitativo, l’intervento di restauro prevede anzitutto la sistemazione del sistema copertura e il consolidamento degli ambienti voltati e, in seguito, il recupero degli intonaci e delle coloriture di facciata, la distribuzione ragionata dei locali interni e il restauro conservativo degli apparati decorativi di tipo artistico (Vedi: Volta del Salone Piano Nobile – Mappatura dello stato di conservazione).
E’, inoltre, intenzione della Committenza ornare le facciate sia esterne che interne con semplici decorazioni di contorno finestra tese ad abbellirne l’aspetto complessivo, conferendo quanto più possibile regolarità e simmetria ai singoli prospetti (Vedi: Stato di Progetto decorazioni prospetti esterni).

Vai alla Galleria Fotografica

0

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

Translate »