Corso di Intaglio: Intaglio Gotico

Fonte: I testi sono tratti dal sito di Ornella Crétaz www.intaglionline.it
Arte dell’Intaglio Gotico

Il gotico è lo stile che predomina per tutto il medioevo, stile architettonico tipico dei molte tra le principali cattedrali europee. L’ arte gotica non riguarda solo l’architettura: anche pittura e scultura. In questa lezione vi insegnerò a realizzare un bassorilievo in stile gotico.

Preparazione


Prima di tutto bisogna creare il disegno.


Premetto, che per creare un disegno gotico ci vogliono parecchie ore di buona volontà e molta pazienza, però il risultato sarà alla fine molto gratificante.

A – Dopo aver fatto piallare il noce, incollate la carta carbone con del nastro adesivo
B – Posate con molta cura e precisione il disegno e fissatelo sempre col nastro adesivo ( Foto 1 )

corso_intaglio_85
Fig. 1

A questo punto con una biro ripassate il disegno con molta cura, senza fretta, per non dimenticare parti del disegno ( Foto 2 – 3 )

Foto 2 Foto 3

Ora dopo aver tolto il disegno e la carta carbone, ripassate con una matita le parti un pò sbiadite. ( Foto 4 )

Foto 4


Incominciamo ora il lavoro vero e proprio
Prendete uno scalpello a v, io, nella foto, sto usando un v da 14 ma potete utilizzarne anche uno più piccolo. Cominciate ora a delimitare il disegno dove ho scritto “SCAV”( Vedi foto 6). Bisogna scendere di due livelli, quindi il primo livello dovrà essere profondo almeno 1 cm. ( Foto 5 – 6 – 7 )

Foto 5 Foto 6 Foto 7

Per far si che le pareti del lavoro siano belle diritte e ben levigate usate uno scalpello diritto. Scavate fino a raggiungere la profondità desiderata, a questo punto disegnate “la toppa”, ( io la chiamo così per capirci, infatti assomiglia alla toppa delle chiavi . Dopodiché fate esattamente come prima, cioè, scavate lungo i contorni del disegno. Per facilitare lo scavo del cerchio usate una sgorbia 8/13. ( Foto 8 – 9 – 10 )

Foto 8 Foto 9 Foto 10

Anche durante questa operazione fate in modo che le pareti siano belle diritte Scavate per almeno 1.5 cm. Il fondo verrà punzonato ( alla fine ) perciò se non sarà perfettamente pulito non importa Le pareti al contrario dovranno essere ben levigate. ( Foto 11 – 12 – 13 )

Terminato risulterà così ( vedi foto 14 ), certo è ancora da carteggiare molto, ma dopo sarà perfetto.
Il passo successivo sarà quello di scavare lungo le linee disegnate con un V, ogni cordolo verrà poi arrotondato e levigato. ( Foto 15 )


Foto 11 Foto 12 Foto 13
Foto 14 Foto 15
Il fiore gotico

Il fiore gotico si lavora come nell’intaglio floreale. Si scava la pallina, si delimita il fiore con il V e si scava con le sgorbie curve da 8. Finito risulterà come nella foto. Il tutto verrà levigato con la levigatrice “mouse”, a forma triangolare per riuscire ad arrivare anche negli angoli più piccoli . (Foto 16)

Foto 16Foto 17

Continuiamo sempre con lo scalpello a V, molto importante nell’intaglio, delimitare il disegno come se usaste una matita . ( Foto 17 ). Continuate il fiore come nell’intaglio floreale, con sgorbie curve da 8 – 8/8 – 8/10 – 8/13 .

Per non essere monotona e dare un tocco di classe all’opera, ho eseguito uno stemma, e più precisamente, quello del mio paese, Pont St. Martin. Alla sua destra invece ho realizzato il luogo più caratteristico del paese, il ponte romano. La tecnica è diversa dal resto del gotico, in quanto fa parte del bassorilievo. Al suo fianco, potete notare, che ho già scavato di un livello la mezzaluna, che verrà a sua volta ridisegnata come nelle foto successive. ( Foto 18 – 19 )

Foto 18Foto 19

Disegnati i due “pesciolini” ( per capirci ) segnati con il V da 4 e poi scavate, raggiungiamo anche qui 1,5 cm. ( Foto 20 -21 )

Foto 20Foto 21

Con una sgorbia curva da 8/10 o 8/13 scavate i contorni del semi cerchio. Quando lo scavo sarà ultimato, questo verrà levigato (foto 22 – 23- 24)

Foto 22Foto 23 Foto 24

Per eseguire il fiore gotico all’interno della mezzaluna, usate lo scalpello a V , tracciando tutto il disegno. ( Foto 25 – 26 – 27 ). Scavate i petali sempre con sgorbie curve da 8, la stessa sgorbia verrà usata per fare la pallina.

Foto 25Foto 26Foto 27

Nelle foto che seguono sto usando il bulino per evidenziare meglio i particolari. ( Foto 28). Come potete vedere dalla Foto 29 tutti i cordoli dovranno essere arrotondati e levigati.

Foto 28Foto 29

Ed ecco il risultato finale La prima foto è l’opera grezza, mentre la seconda è dopo la ceratura. ( Foto 30-31).

Foto 30Foto 31

***

0

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

Translate »