Gli attrezzi del restauratore

Le seghe

attrezzi_27
Sega a Telaio

Sega a telaio

la lama viene montata su un telaio di legno e tesa per mezzo di una fune attorcigliata; è intercambiabile e può avere denti e larghezza diversi:

Lame da sega

a – a fendere, per tagli lungo la venatura;

b – per rasamenti, per tagli trasversali rispetto la venatura;

c – a “voltino” quando la lama non supera i 15 mm; serve per tagli sinuosi.

Sega a dorso

seghe a dorso
seghe a dorso

il rinforzo sul dorso riduce la flessione della lama e consente l’esecuzione di tagli molto precisi, limitando però la profondità del taglio realizzabile; ad esempio rientrano in questa categoria:

  • sega da corniciaio;
  • sega per code di rondine;
  • sega per tenoni.
  • Seghe ad arco:

Archetto da traforo

attrezzi_34
archetto da traforo

con lama sottilissima utilizzata anche per la realizzazione degli intarsi; in genere regolabile mediante due morsetti a galletto, che tengono in tensione la lama, 

Sega a copiare

attrezzi_20

Sega copiare

consente tagli sinuosi su tavole di limitato spessore.

Segaccio o saracco

attrezzi_35
Segaccio o saracco

a lama robusta utilizzato per tagli ove la sega a telaio non può operare

Gattuccio o foretto

attrezzi_04

Gattuccio o foretto

a lama sottile e affilatissima, consente vati tipi di taglio e va tenuto perpendicolarmente, rispetto alla superficie da tagliare; viene utilizzato soprattutto per tagli all’interno dei piani

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

Translate »