Pittura su Tela: Storia e tecnica

I Pigmenti

I pigmenti sono delle sostanze colorate, finemente macinate, di natura minerale, vegetale o anche animale , in genere insolubili nell´acqua e nei solventi organici, usate per dare il colore a pitture. Questi, talvolta, possono alterarsi o mutare per diverse cause: reazioni chimiche, umidità o muffe, scoloramento delle tinte per la loro non stabilità alla luce o all´azione basica del legante che li ingloba. Bianchi Neri BruniRossiBluGialliVerdi – Viola

Bianchi

Sono di seguito indicate le denominazioni dei pigmenti, la loro composizione ed origine. Per quelli più recenti è riportata inoltre la data di introduzione in uso o di invenzione.


•CRETA BIANCA – resti di foraminiferi, silicato idrato di allumina – origine naturale

•BARIO – solfato di bario – origine artificiale (XIX sec.)

•BIANCO DI CARBONATO DI CALCIO – carbonato di calcio – origine naturale


•CERUSSITE – carbonato di piombo neutro – origine naturale

•GESSO – solfato di calcio – origine naturale

•CAOLINO – idrosilicato di alluminio – origine naturale

•LITOPONE – solfuro di zinco e solfato di bario – origine artificiale (1874)

•PIOMBO – carbonato basico di piombo – origine artificiale

•BIANCO DI TITANIO – biossido di titanio – origine artificiale (1916)

•ZINCO – ossido di zinco – origine artificiale (1781)

•BIANCO DI FREEMAN – solfato di piombo – origine naturale e artificiale (XIX sec.)

•BIANCO DI OLANDESE O DI AMBURGO, BIANCO DI SPAGNA – carbonato di piombo e solfato di bario – origine artificiale (XIX sec.)

Neri

Sono di seguito indicate le denominazioni dei pigmenti, la loro composizione ed origine. Per quelli più recenti è riportata inoltre la data di introduzione in uso o di invenzione.

•NERO DI FUMO – carbone di legna – ottenuto come il nero di lampada, ma in cappe di camino – origine naturale

•NERO DI LAMPADA – ottenuto per la combustione di legno resinoso o di olio in lampade speciali – origine naturale

•NERO DI OSSA – ottenuto, come il nero d´avorio ma depurato dal carbonato e fosfato di calcio – origine naturale

•NERO DI TERRA NERA – terra naturale – origine naturale

•NERO DI VITE – da legno di vite – origine naturale

•NERO DI MANGANESE – ossido o biossido di manganese – origine artificiale (XIX sec.)

•NERO DI MARTE – ossido di ferro precipitato – origine artificiale (XIX sec.)

•NERO DI AVORIO – ottenuto per calcinazione, fuori dal contatto con l´aria, di frammenti di avorio – origine naturale

•ASFALTO – miscela di idrocarburi – origine naturale (XV sec.)

Bruni

Sono di seguito indicate le denominazioni dei pigmenti, la loro composizione ed origine. Per quelli più recenti è riportata inoltre la data di introduzione in uso o di invenzione.

•BITUME BISTRO – si concerta nei camini oppure lo si ottiene bruciando del legno resinoso  origine naturale (XV sec.)

•CASSEL – lignite terrosa – origine naturale (fine XVII sec.)

•TERRA DI BRUNO VAN DYCK – lignite terrosa – origine naturale (fine XVII sec.)

•MUMMIA – in origine ottenuto bruciando i resti delle mummie egiziane, poi con ossa, balsami, asfalto bruciati – origine naturale (XVI sec.)

•OMBRA BRUCIATA – calcinazione di terra naturale – origine naturale

•TERRA D´OMBRA NATURALE – ossido di ferro con impurità di manganese, silice e alluminia  origine naturale

•SEPPIA – secrezione della vescica colorante della “sepia officinalis” – origine naturale

•BRUNO DI STILL DE GRAIN – della pianta “berberis vulgaris” e piante della famiglia “rhamnus” – origine naturale (1803)

•BRUNO DI FIRENZE – ferrocianuro di rame – origine artificaiale (XIX sec.)

•BRUNO VIBERT – ossidi di ferro e silicato di alluminio – origine artificaiale (XIX sec.)

Rossi

Sono di seguito indicate le denominazioni dei pigmenti, la loro composizione ed origine. Per quelli più recenti è riportata inoltre la data di introduzione in uso o di invenzione.

•ANTINIMONIO – solfuro d´antimonio – origine artificiale (1842)

•ROSSO DI BOLO D´ARMENIA – silicato di alluminio e sesquiossido di ferro – origine naturale

•ROSSO INDIANO, INGLESE, VENEZIANO, CAPUT MORTUM – ottenuti per calcinazione da ossidi di ferro più o meno idrati o terre – origine naturale e artificiale

•CADMIO – solfoseleniuro di cadmio – origine artificiale (XIX sec.)

•ROSSO DI CINABRO – solfuro di mercurio – origine naturale e artificiale

•CROMO – cromato basico di piombo – origine artificiale (1820)

•ROSSO DI MARTE – ossido di ferro – origine artificiale (XIX sec.)

•ROSSO DI MINIO – ossido di piombo – origine artificiale

•OCRA ROSSA – terre naturali – origine naturale

•ROSA POTTER- ossido di stagno, carbonato di calcio e protossido di cromo calcinati – origine artificiale (XIX sec.)

•VERMIGLIO – solfuro di mercurio – origine artificiale

•REALGAR – bisolfuro di arsenico – origine naturale e artificiale

•ALCANNA – della pianta “Anchusa Tinctoria” (Hennè) – origine naturale

•ALIZARINA – alizarina sintetica – origine artificiale

•CARMINIO DI COCCINIGLIA – dall´insetto “Coccus Cacti” – origine naturale (dalla metà del XVI sec.)

•LACCA DI GARANZIA – dalle radici della pianta ” Rubia Tinctorium” – origine naturale (dal XVI sec.)

•KERMES – dall´insetto “Coccus Ilicis” – origine naturale

•LACCA INDIANA – secrezione resinosa dell´insetto “Coccus Lacca”- origine naturale (dalla metà del XVI sec.)

•ROSSO DI CHICA – estratto dalla pianta omonima sudamericana – origine naturale (XIX sec.)

•PORPORA – ottenuta da molluschi come il “Murex Brandaris” e la “Purpura haemastoma” – origine naturale

•ROSSO DI PAPAVERO – dai petali della pianta omonima, citato da Leonardo – origine naturale

•SANGUE DI DRAGO – gomma resina proveniente dalle Piante “Calamus Draco” e “Dracena draco” – origine naturale

•VERZINO, LEGNO DEL BRASILE – estratto dal legno delle piante del genere “Caesalpina” – origine naturale

•LACCA GERANIO – rosso di eosina – origine artificiale (1871)

•LACCA GRANATA – pigmento indanthrene – origine artificiale (XX sec.)

•LACCA SOLFERINO MAGENTA – lacca fosfo-tungsto-molibolica – origine artificiale (XX sec.)

•ROSSO OLTREMARE – solfuro di sodio e silicato di alluminio – origine artificiale (XX sec.)

•ROSSO QUINACRIDONE – pigmento Quinacridone – origine artificiale (XX sec.)

Blu

Sono di seguito indicate le denominazioni dei pigmenti, la loro composizione ed origine. Per quelli più recenti è riportata inoltre la data di introduzione in uso o di invenzione.

•AZZURRITE – carbonato basico di rame – origine naturale

•CERULEUM – ossido di cobalto e di stagno – origine artificiale (1810)

•COBALTO – originario arsenicati, attualmente alluminato di cobalto – origine artificiale (1802)

•BLU EGIZIANO – silicato doppio di rame e di calcio – origine artificiale

•INDACO – da piante del genere “Indigofora”- origine naturale

•LAPISLAZZULI – silicoalluminio di sodio

•OLTREMARE NATURALE e ARTIFICIALE – contenente zolfo – origine naturale e artificiale (1830)

•BLU DI PRUSSIA – ferrocianuro ferrico – origine artificiale (metà XVII sec.)

•SMALTINO – silicato di potassio vetroso – origine artificiale (1483)

•VERDITER – silicato di potassio vetroso – origine artificiale

•VIVIANITE – fosfato di ferro octoidrato – origine naturale

•BLUE FTALO – cuproftalocianina – origine artificiale (XX sec.)

•BLUE DI MANGANESE – manganato di bario – origine artificiale (XX sec.)

Gialli

Sono di seguito indicate le denominazioni dei pigmenti, la loro composizione ed origine. Per quelli più recenti è riportata inoltre la data di introduzione in uso o di invenzione.

•ALOE – dalle foglie di certe specie di aloe – origine naturale

•ARZICA – dalla pianta “Reseda Luteola” – origine naturale

•AUREOLINA – nitrato di cobalto e potassio – origine artificiale (1861)

•GIALLO DI BARITE – cromato di bario – origine artificiale (XIX sec.)

•GIALLO DI BISMUTO – cromato di bismuto – origine artificiale (XIX sec.)

•GIALLO DI CADMIO – solfuro di cadmio – origine artificiale (1829)

•GIALLO DI COBALTO – nitrito di cobalto e potassio – origine artificiale (1860)

•GIALLO DI CROMO – cromato di piombo – origine artificiale (1820)

•CURCUMA – dalla pianta “Curcuma longa” – origine naturale

•TERRAMERITA GOMMAGUTTA – dalle varie piante della famiglia “Garcinia” – origine naturale

•GIALLO INDIANO – euxantato di magnesio e calcio – origine naturale e artificiale

•LATARGIRIO – ossidi di piombo -origine artificiale

•GIALLO DI MARTE – ossido idrato di ferro e di alluminio – origine artificiale (XIX sec.)

•GIALLO DI NAPOLI – antimoniato di piombo – origine naturale e artificiale

•OCRA GIALLA – silicato argilloso con ossidi di ferro idrati – origine naturale

•ORO MUSIVO – bisolfuro di stagno – origine artificiale

•ORPIMENTO – trisolfuro di arsenico – origine naturale

•REALGAR – bisolfuro di arsenico – origine naturale e artificiale

•GIALLO DI SIENA – ossido di ferro idrato o biossido di manganese, terra naturale – origine naturale

•GIALLO DI STAGNO E PIOMBO – ossido di piombo e stagno – origine artificiale

•GIALLO DI STRONZIANA – cromato di stronziana – origine artificiale (XIX sec)

•GIALLO DI TITANIO NICHELIO – titaniato di nichelio e antimonio – origine artificiale (XX sec.)

•GIALLO DI ZINCO – cromato di zinco – origine artificiale (1850)


•ZAFFERANO – estratto dai fiori del “Crocus Sativus” – origine naturale

•STILL DE GRAIN – dalle bacche di vari arbusti della famiglia “Rhamnus” – origine naturale

Verdi

•Sono di seguito indicate le denominazioni dei pigmenti, la loro composizione ed origine. Per quelli più recenti è riportata inoltre la data di introduzione in uso o di invenzione.

•VERDE DI ARNADON – fosfato di cromo – origine artificiale (XX sec )

•VERDE DI BREMA – ossido di rame idrato – origine artificiale (XVIII sec.)

•VERDE A CALCE – terre verdi rinforzate con aniline – origine artificiale (1856)

•VERDE DI CROMO, – mescolanza di ferrocianuro ferrico e cromato di piombo – origine artificiale (1862)

•CRISOCOLLA – silicato idrato di rame – origine naturale

•VERDE DI COBALTO – ossidi di cobalto e zinco – origine artificiale (1830)

•LAMORINIERE – ossido di cromo anidro e allumina – origine artificiale (XIX sec.)

•MALACHITE – carbonato basico di rame – origine naturale

•VERDE DI OLTREMARE – silicato di alluminio e solfuro di sodio – origine artificiale (XIX sec.)

•RESINATO DI MARE – sali di rame di acidi resinosi ottenuti cocendo il verde rame con trementina – origine artificiale (XV sec.)

•VERDE DI PRUSSIA – sale doppio di cianuro di ferro e cobalto – origine artificiale (XX sec)

•VERDE DI SCHEELE – arsenico acido di rame e ossido di rame- origine artificiale (1778)

•SMERALDO, VIRIDIAN – ossido idrato di cromo – origine artificiale (1859)

•SCHWEINFURT – arsenico acido di rame- origine artificiale (1814)

•TERRA VERDE, VERDETERRA – terra naturale con glauconite o celadonite – origine naturale

•VERDEGRIS – acetato basico di rame- origine artificiale

•VERDE VESCICA – dalla pianta “Rhamnus Frangula” con allume e calce – origine naturale (XVII sec.)

Viola

Sono di seguito indicate le denominazioni dei pigmenti, la loro composizione ed origine. Per quelli più recenti è riportata inoltre la data di introduzione in uso o di invenzione.

•VIOLA DI COBALTO – fosfato di cobalto o arseniato di Cobalto – origine artificiale (1859)

•VIOLA DI OLTREMARE – solfuro di sodio e silicato di alluminio – origine artificiale (XIX sec.)

•PORPORA – da una ghiandola di molluschi del genere “Murex” – origine naturale

•VIOLETTO DI MARTE – ossido di ferro precipitato – origine artificiale (XIX sec.)

•VIOLETTO DI MANGANESE – fosfato di manganese – origine artificiale (XIX sec.)

0

2 pensieri riguardo “Pittura su Tela: Storia e tecnica

  • Gennaio 6, 2020 in 10:30 am
    Permalink

    La canapa mista a poco lino usavano gli antichi Romani. Basti pensare alla grandiosa tela ritratto di Nerone alta circa 30 metri, che solo con la canapa come struttura portante è possibile realizzare. Ritratto finito male a causa di un fulmine.

    1+
    Rispondi
  • Gennaio 6, 2020 in 4:59 pm
    Permalink

    Grazie per la sua annotazione. Se volesse integrare l’argomento con un suo scritto sarei felice di pubblicarlo.
    Grazie

    0
    Rispondi

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

Translate »