Ezio Flammia

Ezio Flammia collabora col nostro sito: leggi gli articoli scritti da Ezio Flammia

Ezio Flammia, artista italiano, storico dell’arte della cartapesta. Frasso Telesino  01/01/1938, vive a Roma

Biografia

Nasce in un piccolo paese della provincia di Benevento. Studia pittura decorativa presso l’Istituto e il Magistero d’arte “Filippo Palizzi” di Napoli, nella stessa città frequenta l’Accademia di Belle Arti (scenografia) sino al terzo anno accademico. Inizia l’attività di pittore a Caserta nel 1954 e di scenografo a Roma nel 1965: espone in numerose mostre in Italia e all’estero, realizza le scenografie e i costumi di 22 spettacoli teatrali. Per gli scenografi Giorgio Aragno e Tullio Zitkowsky della Tv Rai 2, costruisce elementi scenici per 5 spettacoli di varietà. Negli anni ’80 e ’90 collabora con il Museo Nazionale delle Arti e Tradizioni Popolari di Roma per seminari riguardanti il teatro della Commedia dell’Arte e della maschera antica. In quest’ambito rappresenta e dirige due spettacoli della Ridicolosa romana con i suoi “Burattini a bastone” di rete metallica. Per lo stesso Museo restaura opere di cartapesta. È docente di disegno e storia dell’arte, termina la carriera nel 1993 presso il Liceo Scientifico “S. Cannizzaro” di Roma.

Nel 1998, in occasione dei cent’anni dalla nascita di Totò, l’Associazione Franco Basaglia 84 e l’Assessorato alla Cultura della Provincia di Roma promuovono una sua mostra Totò – maschera e mito, allestita presso il Roof Garden del Palazzo delle Esposizioni di Roma e nelle sale espositive di diversi paesi (Zagabria, Lisbona, Los Angeles).[1] Dagli anni ‘2000, all’attività artistica, affiaca lo studio  della cartapesta e della scultura di stoffa: pubblica articoli e libri sull‘arte e sulla tecnica della cartapesta.

Bibliografia
  •  Dizionario biografico dei meridionali. Istituto grafico editore italiano Napoli1969;
  • A.V. Continente infanzia. Edizioni delle autonomie. Roma1979;
  • Gaetano Andrisani Contributi alla storia dell’arte. Ed. Città di vita, Firenze1986;
  • Vincenzo CeramiLa fine arte del grottesco. Interstampa, Roma1990;
  • Vincenzo Perna Il bello del labirinto secondo Ezio Flammia. Guida Editore, Napoli 1995;
  • Ministero Affari Esteri La promozione della cultura italiana all’estero. Istituto Poligrafico Zecca dello Stato, Roma1996;
  • Vincenzo Perna Catalogo del Museo G. Sciortino Civica raccolta d’arte moderna, Monreale 2000;
  • Giorgio Di Genova Storia dell’arte del 900 – generazione degli anni trenta. Bora editore, Bologna 2001;
  • Laura Turco Liveri Catalogo delle collezioni permanenti, Museo delle Generazioni. Bora editore, Bologna 2001;
  • Stefania Severi Il pianeta carta nel terzo millennio. Edicias, Roma 2001;
  • Giorgio Ognisola, Enzo Battarra, Vincenzo Perna, Arte in terra di Lavoro Spring Edizioni, Caserta 2001;
  • Simona Cigliana Futuristi contemporanei Catalogo del Centro Culturale Ambasciata Egitto Roma. Arti Grafiche, Pomezia 2003; Giorgio Di Genova, Dante e i Fraudolenti a cura di Corrado Gizzi.  Ianieri Edizioni. Pescara2012;
Pubblicazioni
Libri
  • Maschere di stoffa, di ferro – mito, materia ragione. Progetti Museali Editore – Roma 1995
  • Storia dell’Arte della cartapesta – la tecnica universale. Arduino Sacco editore Roma 2011;  
  • Fare cartapesta e scultura di stoffa. Dino Audino Editore – Roma 2014;  
  • Storia dell’arte della cartapesta (introduzione di Claudio Strinati). Dino Audino Editore Roma 2017 
Prefazioni
  • Catalogo di “Totò der italienische Prinz des Lachens”, catalogo della mostra presso il Museo Valentin-Karlstadt-Musäum di Monaco di Baviera (2010) Stadtkanlei-München;
  • Catalogo della mostra RicartapestiAmo. Nola (2018);
  • Libro di Giorgio Cossu “La signora della cartapesta, l’effimero a Matera”. Nane editrice –Roma (2019).
Interventi in catalogo
  • Fabula Ridicolosa, Museo Nazionale Arti e Tradizioni Popolari di Roma (1985);
  • Arlecchino Selvatico, Museo Nazionale Arti e Tradizioni Popolari di Roma (1986);
  • Monografia di Andrea Sparaco, Electa – Napoli (2001);
  • La fabbrica dei sogni, Edizioni Bora. Bologna (2005);
  • La scultura in cartapesta- Sansovino, Bernini e i Maestri leccesi tra tecnica e artificio, Museo Diocesano di Milano. Silvana Editoriale – Cinisello Balsamo (2008);
Articoli
  • Terzoocchio (Bologna),
  • Progetto restauro (Padova),
  • Leggere tutti (Roma),
  • Frammenti (Caserta).
Opere nei musei
Mostre “personali”
  • 1992 Colonia, Istituto Italiano di Cultura;
  • 1992 Wuppertal, Schauspielhaus ;
  • 1995 Santiago del Cile, Museo Histórico Nacional ;
  • 1996 Roma, Museo Nazionale Arti e Tradizioni Popolari;
  • 1996 Caserta, Palazzo Reale;
  • 1998 Roma, Palazzo Valentini;
  • 1998 Zagabria, Istituto Italiano di Cultura;
  • 2000 Roma, Palazzo delle Esposizioni –Roof Garden;
  • 2000 Lisbona, Palazzo Fox;
  • 2001 Los Angeles, Sede ENIT, con l’Alto Patronato del Presidente della Repubblica;
  • 2002 Barcellona, Galleria Montcada;
  • 2002 Roma, Centro Culturale Ambasciata della Repubblica araba d’Egitto;
  • 2005 BuenosAires, Centro Cultural Borges;
  • 2018 Nola, Museo Storico Archeologico.
Premi di rilievo
  • 1967 – 1° Premio del “Conseil Mondial de la Paix”, Vienna;
  • 1996 Premio Internazionale alla carriera  per le Arti, La Plejade, conferito in Montecitorio – Parlamento italiano, Camera dei Deputati (Sala del Cenacolo);
  • 2004 Premio Menemosine della Galleria d’arte “Il Tempo Ritrovato”- Roma.
Collegamenti esterni

Paola Romoli Venturi ed Elisabetta Antico Fare costumi (intervista a Ezio Flammia, maestro della cartapesta). Dino Audino editore. Roma 2013;

Ezio Flammia – Guide DocArtis www.guiudedocartis.it;

Ezio Flammia – Inforestauro www.inforestauro.org;

Ezio Flammia, Fondazione “Terra d’Otranto”- www.fondazioneterradotranto.it;

Immagine di copertina del libro: “Totò Principe clown” di Ennio Bispuri. Guida Napoli 1997;

Immagine di copertina del libro: “Figure mascherate e maschere comiche.” di Luigi Todisco. L’Erme di Bretschneider, Roma-Bristol 2020.


[1] In occasione delle sue mostre all’estero, promosse dagli Istituti di Cultura e dal Ministero degli Esteri, è stato invitato a tenere laboratori presso le scuole italiane di Santiago del Cile, di Barcellona (per due anni) e di Buenos Aires.

Ezio Flammia collabora col nostro sito: leggi gli articoli scritti da Ezio Flammia

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

Translate »