Pianoforte Tedeschi & Raffael

Domanda

Buongiorno,
ho la possibilità di ritirare per 400 euro un pianoforte della ditta Tedeschi & Raffael dei primi del ‘900. E’ da accordare ma mi è stato riferito che è funzionante (anche se la parola funzionante può significare tutto e niente).
Vedendo le foto (che Le allego) noto delle evidenti crepe sui tasti oltre ad interventi “estetici” sulla struttura esterna, mentre la meccanica all’interno non è molto visibile.

La domanda è: è necessario sostituire la tastiera? e soprattutto, è conveniente restaurarlo o verrei a pagare una cifra esorbitante visto  che ovviamente il fine ultimo è suonare.

grazie
cordialmente
Massimo Compagnoni

piano_2009_06b

Risposta

Gentile Massimo,
le foto visionate mostrano condizioni certamente precarie.
Data la natura di questo strumento, dotato di meccanica a baionetta, a mio avviso non vale la pena spendere  nemmeno 1 euro, ne per l’acquisto, nè tantomeno per un intervento. Sono strumenti dai quali non è possibile, (tranne in rarissimi casi e di una marca in particolare) ottenere performances minimamente accettabili per gli odierni canoni e abitudini, sia in senso meccanico che timbrico.

Cordiali saluti,
Stefano Rogledi

0

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

Translate »