Comò Luigi Filippo

Richiesta

Gentilissima dott.ssa Silvia,
Le invio alcune notizie con foto allegate di un mobile che ho recentemente acquistato in un mercatino, per avere da Lei un giudizio su provenienza, epoca e valore dell’oggetto prima ed eventualmente dopo il restauro. Trattasi di un comò in massello di pioppo lastronato in piuma di noce delle seguenti dimenzioni:L 126 x P 63 x H 118.
Montava delle maniglie tipiche del ” CASSETTONE DELLA NONNA ” probabilmte aggiornate in un secondo tempo. Anche il dietro e tutti gli interni dei cassetti sono in pioppo e le assi che formano i fianchi del mobile, sono montate in senso orizzontale. Gli incastri dei cassetti sono a “coda di rondine”.
Il mobile monta un marmo incassato nel piano.
Queste sono tutte le notizie che riesco a darLe, spero possano essere sufficienti per un suo autorevole giudizio.
Ringrazio cordialmente, Stefano

 
 Risposta

 
Egr. sig. Stefano,


si tratta di un como della seconda meta dell’800 in stile Luigi Filippo.
E curioso il primo cassetto a “tulipano”, non molto frequente nei mobili di questo genere. Questo modello non portava maniglie ma i cassetti si aprivano con la chiave. Sicuramente aveva delle bocchette in legno e la loro usura e il motivo per cui nei primi del 900 sono state aggiunte delle maniglie con placchette in ferro.
Le cornici con decorazione a perline e i piedi torniti alti sono tipici dei mobili emiliani ed in particolare l’utilizzo del marmo sul piano, mi fa propendere verso l’area parmense, piu vicina al gusto francese. Si tratta
di un cassettone di buona qualita sia per il design che per l’utilizzo di legno pregiato nella lastronatura…sono sicura che dopo un attento restauro sara quasi irriconoscibile
Il suo valore nelle attuali condizioni si aggira sulle 2.000 Euro.


Silvia Fini


0

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

Translate »