Home Affresco di Acqui
Affresco di Acqui
Restauro Affresco di Acqui Stampa E-mail
Architettura - Archivio Progetti
Scritto da A.B. Caldini   
Indice
Restauro Affresco di Acqui
Progetto di Restauro
Un libro ne parla

   

Progetto di un Restauro Conservativo

Il presente progetto descrive le principali procedure di restauro che andranno eseguite sulla pittura murale.

Restauro di un affresco

Intervento di preconsolidamento: nelle zone dove la pellicola pittorica presenta difetti di adesione e coesione si proceder√† ad una preliminare tamponatura con spugne morbide e carta giapponese per favorire l'asportazione dello sporco pi√Ļ superficiale (prima pulitura). Successivamente, tramite interposizione di carta giapponese, si passer√† alla riadesione dei frammenti di film pittorico decoesi, evitando la rottura o la perdita di materia. Se necessario si operer√† sull'interfaccia scaglia-substrato tramite iniezioni di prodotto consolidante compatibile per favorire la riadesione.

Rimozione dalla superficie pittorica di depositi superficiali incoerenti formatisi nel tempo (polveri), mediante pennelli di setola morbida o tramite impacchi di polpa di cellulosa ed acqua deionizzata, dopo essersi assicurati della buona aderenza del film pittorico.

restauro di un affresco

Intervento di consolidamento: preliminare verifica di buona adesione dell'intonaco tramite percussione manuale della superficie. Sigillatura dei bordi dell'intonaco in fase di caduta al fine di creare delle sacche chiuse tra il muro e la finitura nelle quali verrà iniettata, senza dispersione, malta specifica. Successiva pressione delle sacche tramite idonei pressori per favorire l'omogenea presa del composto, cercando di evitare lesioni dovute a forze di spinta.

Seconda pulitura della superficie pittorica ad impacco con polpa di carta ed acqua distillata, interponendo carta giapponese. Dopo l'impacco si provvederà a perfezionare la pulitura tramite tamponatura con spugne ed acqua deionizzata ( o qualora necessario con solventi da valutare in sito).

Restauro di un affresco

Reintegro pittorico delle zone abrase e delle parti mancanti di decorazione eseguito con velature di calce spenta e pigmenti naturali in sottotono. Reintegro pittorico delle decorazioni di tipo figurativo eseguito con colori ad acquerello: a velatura nelle sgranature ed abrasioni e a "tratteggio verticale (o rigatino)" nelle lacune, laddove vi siano elementi formali superstiti utili per ricostruirne il disegno pittorico, procedendo in modo tale da rendere sempre riconoscibile l'intervento. Laddove non sia possibile il collegamento formale della lacuna con la pittura circostante, si ricorrerà ad una tinta neutra (parte bassa del dipinto).



 

Visite

mod_vvisit_counterOggi585
mod_vvisit_counterIeri1843
mod_vvisit_counterQuesta settim.7751
mod_vvisit_counterSettim. Preced.11996
mod_vvisit_counterQuesto Mese34174
mod_vvisit_counterMese Preced.51411
mod_vvisit_counterTotale visite6403224

Online : 30
Today: Set 20, 2019

Per offrirti un'esperienza di navigazione ottimizzata e in linea con le tue preferenze, www.inforestauro.org e i suoi partner utilizzano cookies, anche di terze parti. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento acconsenti al loro impiego in conformità alla nostra Cookie Policy To find out more about the cookies we use and how to delete them, see our privacy policy.

I accept cookies from this site.

EU Cookie Directive Module Information