Acquistare un pianoforte

a cura di Stefano Rogledi

Domanda

Salve la ringrazio anticipatamente . Ad un mercatino temporaneo dell’usato ho trovato un pianoforte : Oliver Label est.1896 con scritta del nome in corsivo… non è un modello a coda.
Di legno scuro ed intagliato, suona e non presenta gravi “lesioni” la richiesta è di 600 euro.
Essendo un ragazzo di 21 anni… ne capisco poco e avei bisogno di un suo parere per l’acquisto.. (il mercatino finisce l’uno gennaio.)
Grazie mille
Luca

Risposta

Gentile Luca,
non conosco e non ho notizie della firma da lei citata.
Senza immagini non posso nemmeno esprimere un parere in merito.
Io escludo sempre di prendere in considerazione pianoforti presenti in mercatini vari, a parte rarissimi casi…rarissimi proprio.
(cosa significa “mercatino temporaneo..”?)
Le motivazioni sono molteplici.
Il pianoforte è un capolavoro di meccanica, acustica, fisica e strumento assai complesso.
Quel genere di collocazione è assolutamente il contrario dell’ideale (viaggi, temperature non adatte, sbalzi termici e di umidità
dell’aria, totale mancanza di manutenzione-nella quasi totalità dei casi- e altro ancora..).
Ancor più se lo strumento è datato, quindi maggiormente sensibile a tutto ciò.
Interessarsi all’acquisto solo perchè “suona” e per il prezzo “basso” (basso in relazione a cosa?) non è propriamente un giusto approccio.
I pianoforti che finiscono in tale circuito sono in genere degli scarti del mercato tradizionale, canonico. Quale storia e passato può avere un pianoforte così?
Questa naturalmente è soltanto la mia opinione maturata sul campo.
Cordiali saluti,

Stefano Rogledi

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

Translate »