Considerazioni per un acquisto

a cura di Stefano Rogledi

Domanda

Salve Sig. Rogledi.
Vorrei acquistare un piano da studio a mia figlia, e ne avrei trovato uno che mi piace. Marca Erard, Misure 130 H X 150 L.
Il venditore mi dice che lo ha comprato circa 4-5 anni fa, ma da una ricerca fatta in internet non riesco a trovare modelli ERARD se non …del secolo scorso!

Ho chiesto il numero di matricola al venditore ma ancora non è in mio possesso.

Intanto le invio la foto … che ne pensa? Se fosse in buone condizioni quanto varrebbe? sarebbe un buon acquisto?

A cosa devo prestare attenzione per capire se è valido o meno?
Grazie, Daniela

Risposta

Gentilissima Daniela,
onestamente non posso prendermi la responsabilità di consigliare o meno un acquisto visionando una semplice immagine…soprattutto non vedendo nulla dell’interno.
In ogni caso, la lista delle cose da guardare per non incorrere in un incauto acquisto è notevole e non spiegabile on-line. Come farebbe Lei, per fare un piccolo esempio, a saggiare la consistenza delle caviglie? Oppure a valutare la perfetta posizione delle punte del ponticello? Lo stato della cordiera…
Poi vi è la meccanica da valutare.Condizione dei perni, dei cavalletti, della martelliera, usura dei cuscinetti, delle guarnizioni…ecc ecc..
Occorre un occhio abituato a percepire molti particolari che indicano lo stato strutturale e di usura meccanica (sono due cose ben distinte) di un pianoforte.
Non è così semplice come sembrerebbe. Non per un non esperto.
Sulla bontà di questa marca non ci sono dubbi, ma c’è un distinguo da fare, in funzione del periodo di costruzione. La storia recente per questa fabbrica è travagliata.
Chiuse nell’anno 1988 (quindi non può avere 4-5 anni) dopo vari cambi di direzione e passaggi sotto altri marchi.
Il numero di matricola è semplicissimo da annotare. si trova stampato sul telaio di ghisa, sulla parte alta, molto facilmante sulla destra.
Dovrebbe essere una cifra da 130.000 a 135.000 (centotrentacinquemila).
Se fosse in buone condizioni occorre comunque sapere il periodo di costruzione (a mio avviso).

Cordiali saluti,

Stefano Rogledi

0

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

Translate »