Guardare l’Arte: la rosa

Fonte: Studio Verdi Demma: Tecnologie diagnostico-analitiche e informatiche per l’attribuzione, l’autenticazione e la valutazione economica delle opere d’arte

L’Arte va letta e interpretata, non sempre ciò che vediamo è quello che realmente è rappresentato. Spesso ha tutto un altro significato.


La Rosa nell’Arte è simbolo dell’amore, la rosa era sacra a Venere. Narra il mito che dalla schiuma del mare, da cui la dea nasce, un cespuglio spinoso che, irrorato dal nettare degli dei, fa fiorire rose bianche.

Argomenti del ciclo: Guardare l’Arte

Il Ciclo completo “Guardare l’Arte“, si compone dei seguenti articoli che verranno pubblicati settimanalmente ogni martedì:
1 – Guardare l’Arte: il mare
2 – Guardare l’Arte: il gatto
3 – Guardare l’Arte: il cane
4 – Guardare l’Arte: la rosa
5 – Guardare l’Arte: gli occhi a mandorla
6 – Guardare l’Arte: angeli ribelli
7 – Guardare l’Arte: la noce

“Nell’antichità La Rosa aveva anche una connotazione funeraria, tanto che nell’antica Roma la festa delle rose, Rosalia, entrava nelle cerimonie legate al culto dei morti.

La tradizione cristiana, probabilmente assimilando anche dalle significato, vede nella rosa con le spine immagini di tormento dei martiri. Generalmente però il fiore è associato all’immagine di Maria Vergine.


Secondo un’antica leggenda, infatti, prima della caduta dell’uomo la rosa era priva di spine, e la Vergine è detta “Rosa senza spine” perché non è toccata dal peccato originale. Proprio in seguito a tale tradizione, nella cultura figurativa si è andata diffondendo il tema della “Madonna della rosa” o della “Madonna della Pergola”.


Nel primo caso la Madonna, e talvolta anche il Bambino, tieni in in mano delle rose. Nel secondo, Maria con il Bambino, talvolta circondati da santi e angeli, appaiono sotto un pergolato di rose, oppure un cespuglio di questi fiori chiude la scena alle spalle delle figure.
Sempre legato all’immagine della vergine, il fiore finalmente appare nelle scene dell’ Immacolata Concezione, dell’assunzione, dove alcune rose appaiono all’interno della tomba di Maria insieme ai gigli, e della successiva Incoronazione.

Gesù può reggere in in mano una rosa rossa che evoca l’immagine della futura passione; raramente la corona di spine postagli sul capo può essere raffigurata con una corona di rose. Infine, gli angeli e le anime benedette del Paradiso vengo spesso dipinti con corone di rose sul capo”.

0

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

Translate »