Guardare l’Arte: la noce

Fonte: Studio Verdi Demma: Tecnologie diagnostico-analitiche e informatiche per l’attribuzione, l’autenticazione e la valutazione economica delle opere d’arte

L’Arte va letta e interpretata, non sempre ciò che vediamo è quello che realmente è rappresentato. Spesso ha tutto un altro significato.


La caratteristica della noce di racchiudere il gheriglio in un guscio a sua volta protetto dal mallo e’stata spesso considerata in senso positivo, come protezione di un contenuto prezioso

Argomenti del ciclo: Guardare l’Arte

Il Ciclo completo “Guardare l’Arte”, si compone dei seguenti articoli che verranno pubblicati settimanalmente ogni martedì:
1 – Guardare l’Arte: il mare
2 – Guardare l’Arte: il gatto
3 – Guardare l’Arte: il cane
4 – Guardare l’Arte: la rosa
5 – Guardare l’Arte: gli occhi a mandorla
6 – Guardare l’Arte: angeli ribelli
7 – Guardare l’Arte: la noce


“La caratteristica della noce di racchiudere il gheriglio in un guscio a sua volta protetto dal mallo e’stata spesso considerata in senso positivo, come protezione di un contenuto prezioso.

Maestro dell’Altare di San Bartolomeo, Madonna della noce, 1550 – 1510 colonia, Vallralph Richartz Museum.

Nell’antica Roma delle noci venivano offerte agli sposi il giorno delle nozze perché, Ricorda Plinio, “questo frutto è coperto in così tanti modi“, probabilmente alludendo alla solidarietà delle unioni matrimoniali. Secondo altri, invece, era da considerarsi simbolo di fertilità. Proprio qua l’emblema del matrimonio, un ramo di noce può apparire nelle mani di Giuseppe nelle scene dello sposalizio della Vergine.
In generale nell’ambito della cultura Cristiana all’immagine della noce composta nelle sue tre parti viene associata quella della Trinità. Secondo Sant’Agostino invece il frutto può essere considerato simbolo di Gesù.


In base a quest’ultima interpretazione, Il mallo rappresenta la carne, il guscio dall’aspetto legnoso viene associata l’idea della croce e il gheriglio allude alla natura divina di Cristo.

Generalmente l’immagine della noce nei dipinti va letta in questa chiave. Il noce è considerato anche attributo di Sant’Antonio da Padova, poiché si racconta che il santo predicasse seduto sopra quest’albero.”

0

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

Translate »